SUPERBIKE*IDM Oschersleben Gara 1: prima vittoria Yamaha con Matej Smrz

SUPERBIKE*IDM Oschersleben Gara 1: prima vittoria Yamaha con Matej Smrz

Reiterberger e Cudlin sul podio

di Redazione Corsedimoto

L’Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft, da quest’anno riconosciuto con la nuova denominazione ufficiale di “SUPERBIKE*IDM”, si ritrova in pista per il terzo appuntamento stagionale alla “Motorsport Arena” di Oschersleben con un primo verdetto a sorpresa in Gara 1. Dopo quattro vittorie consecutive dei piloti BMW, sul gradino più alto del podio sale Matej Smrz, dal 2009 protagonista dell’IDM Superbike, alla seconda stagione consecutiva con il team Yamaha Motor Deutschland diretto da Michael Galinski. Il pilota ceco, sfortunato nei primi due round disputatisi tra Lausitzring e Zolder, è uscito vincitore da uno spettacolare confronto a tre con Markus Reiterberger (alpha Technik BMW) ed il capoclassifica di campionato Damian Cudlin (RAC Racing BMW), in bagarre per tutto l’arco della contesa. Soltanto nel finale “Smrzino”, fratello di Jakub attualmente impegnato con Padgett’s Honda nel British Superbike, è riuscito a spuntarla con la propria Yamaha YZF R1 vestita dei colori Monster Energy a scapito del duo di BMW S1000RR, transitando sul traguardo con poco più di 3/10 di margine nei confronti del giovanissimo (19 anni) vincitore di Gara 2 a Zolder Markus Reiterberger, 6/10 a scapito di Damian Cudlin, terzo e confermatosi capoclassifica di campionato. Bella vittoria per Matej Smrz e per tutto il team MGM Racing Performance diretto dall’ex pilota Michael Galinski, cocente delusione invece per il Campione in carica Erwan Nigon, con la BMW S1000RR gommata Pirelli di alpha Technik scattato dalla pole.. ma in anticipo, tanto da dover scontare 20″ di penalità pregiudicando le proprie chance di vittoria finale. Classificato in undicesima piazza, l’esperto pilota transalpino perde quota in campionato ed un’occasione unica per rilanciare le proprie quotazioni dopo una serie di episodi sfortunati in questo primo scorcio di 2013. Stefan Nebel porta la BMW HP4 al quarto posto Fuori dalla lotta per la vittoria Nigon, ha così guadagnato un prezioso quarto posto l’ex collaudatore KTM e bi-Campione IDM Superbike Stefan Nebel, passato/tornato quest’anno nella categoria con il Wilbers Racing, impegnato in qualità di tester Dunlop e punta di diamante dello sviluppo della nuovissima BMW HP4 preparata secondo le specifiche dell’Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft. Nebel regala così alla nuova “arma totale” di Monaco il miglior risultato stagionale riuscendo a precedere sul traguardo l’olandese poleman a Zolder Kevin Valk (RAC Racing BMW), il vice-Campione in carica Michael Ranseder (soltanto sesto con Fireblade del team Honda Holzhauer, in crisi nera di risultati) e Lucy Glockner, veloce motociclista tedesca, settima assoluta con la seconda HP4 del Wilbers BMW Racing. Gara da ricordare per Lucy, diciasettesima assoluta al rientro e quinta nella classe Superstock invece l’ex campionessa europea Nina Prinz, al via con una Suzuki GSX-R 1000 preparata da HPC Power, in evidenza in una classe che ha visto la terza affermazione consecutiva del belga Bastien Mackels (alpha Technik BMW) a scapito del rivale nella corsa al titolo Daniel Sutter (Kawasaki Schnock Team Shell Advance). SUPERBIKE*IDM 2013 Motorsport Arena Oschersleben, Classifica Gara 1 01- Matej Smrz – Yamaha Motor Deutschland by Monster Energy – Yamaha YZF R1 – 18 giri in 26’16.184 02- Markus Reiterberger – Van Zon Remeha BMW – BMW S1000RR – + 0.356 03- Damian Cudlin – RAC Racing BMW – BMW S1000RR – + 0.681 04- Stefan Nebel – Wilbers BMW Racing – BMW HP4 – + 9.190 05- Kevin Valk – RAC Racing BMW – BMW S1000RR – + 10.596 06- Michael Ranseder – Honda Holzhauer Racing Promotion – Honda CBR 1000RR – + 10.638 07- Lucy Glockner – Wilbers BMW Racing – BMW HP4 – + 11.808 08- Arie Vos – Van Zon alpha Technik BMW by Herpigny – BMW S1000RR – + 14.091 09- Roland Resch – RRRR Suzuki Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – + 14.243 10- Freddy Foray – Honda Holzhauer Racing Promotion – Honda CBR 1000RR – + 16.129 11- Erwan Nigon – Van Zon Remeha BMW – BMW S1000RR – + 20.221 12- Bastien Mackels – Van Zon alpha Technik BMW by Herpigny – BMW S1000RR – + 24.600 (Superstock) 13- Daniel Sutter – Kawasaki Schnock Team Shell Advance – Kawasaki ZX-10R – + 25.857 (Superstock) 14- Marc Wildisen – Wildi Racing – BMW S1000RR – + 32.783 (Superstock) 15- Barry Burrell – HPC Power Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 35.135 16- Alex Phillis – Weber Diener Racing Team – BMW S1000RR – + 35.455 (Superstock) 17- Nina Prinz – HPC Power Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 38.521 (Superstock) 18- Koen Zeelen – Winteb Racing – Honda CBR 1000RR – + 48.474 19- Dominik Vincon – BMW Stilgenbauer – BMW S1000RR – + 36.699 (Superstock) 20- Marc Buchner – HPC Power Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’04.653 21- Steven Tirsgaard – Team Martin Racing – BMW S1000RR – + 1’26.791 (Superstock) 22- Thomas Hainthaler – Flash 79 Racing – Suzuki GSX-R 1000 – a 1 giro 23- Frank Häfner – Frank Häfner Racing – Kawasaki ZX-10R – a 1 giro (Superstock) 24- Christoph Kasberger – Kasirace77 – Kawasaki ZX-10R – a 1 giro (Superstock) 25- Benjamin Bjornson – Honda Holzhauer Racing Promotion – Honda CBR 1000RR – a 1 giro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy