SUPERBIKE*IDM: confronto a due per il titolo Superstock ad Hockenheim

SUPERBIKE*IDM: confronto a due per il titolo Superstock ad Hockenheim

Mackels Vs Sutter

Commenta per primo!

Integrata quest’anno nell’ambito della SUPERBIKE*IDM, la classe Superstock dell’Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft si appresta questo fine settimana ad affrontare il penultimo appuntamento stagionale ad Hockenheim con una sfida-a-due per il titolo dell’IDM Superstock tra Bastien Mackels (Van Zon alpha Technik BMW by Herpigny) e Daniel Sutter (Kawasaki Schnock Team Shell Advance), veri mattatori di un 2013 che gli ha visti spartirsi complessivamente undici delle dodici vittorie “di classe”, spesso e volentieri rientrando in piena corsa per la top-5 a scapito di tante competitive Superbike. Alla luce dei verdetti del sesto round disputatosi al Sachsenring con la presenza, in qualità di wild card (e pertanto “trasparente” ai fini campionato) di Max Neukirchner con una Ducati 1199 Panigale R del MR Racing, il belga Bastien Mackels con la BMW S1000RR preparata da alpha Technik conduce la classifica con 9 punti di vantaggio rispetto al rivale Daniel Sutter, favorito da una sequenza di dodici risultati utili con sei vittorie (quattro consecutive, doppieta in casa a Zolder e Oschersleben) ed altrettanti piazzamenti a podio. Dovrà pertanto inseguire l’ex protagonista dell’IDM Supersport Daniel Sutter, al via con una Kawasaki Ninja ZX-10R iscritta dal Kawasaki Schnock Team Shell Advance, in trionfo all’esordio stagionale del Lausitzring ed in grado di ripetersi a Zeltweg con una doppietta senza discussioni, riuscendo a salire sul gradino più alto del podio anche in Gara 1 a Schleizer Dreieck. Daniel Sutter insegue in classifica Se Mackels e Sutter lotteranno per la conquista del titolo di categoria, ad Hockenheim sarà da seguire con interesse Dominik Vincon (BMW Stilgenbauer), con la vittoria di Gara 2 al Sachsenring l’unico in grado di spezzare questo dualismo nell’IDM Superstock, così come il figlio d’arte Alex Phillis, ai nastri di partenza con una Kawasaki del Weber Diener Racing Team. Da segnalare infine la seconda comparsata in qualità di wild card di Nina Prinz, ex-campionessa europea, già della partita ad Oschersleben con una GSX-R 1000 del team HPC Power Suzuki Racing.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy