SUPERBIKE*IDM: al Red Bull Ring di Zeltweg per il quarto round 2013

SUPERBIKE*IDM: al Red Bull Ring di Zeltweg per il quarto round 2013

Confronto BMW per la leadership

di Redazione Corsedimoto

Con l’estate la stagione 2013 della “SUPERBIKE*IDM“, nuova denominazione ufficiale dell’Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft voluta dal promoter MotorEvents, entra nel vivo. A soli 5 giorni dalla disputa del terzo round alla “Motorsport Arena” di Oschersleben, l’IDM per la seconda volta in questo primo scorcio di campionato varca i confini tedeschi per correre in Austria al Red Bull Ring di Zeltweg, ex-meta storica della Formula 1 precedentemente riconosciuto come “Österreichring” e “A1 Ring”, impianto rilevato da Red Bull nel gennaio 2005 e tornato nel circus dell’IDM a partire dalla stagione 2011 dopo ben 8 anni di assenza. Diventato ben presto uno degli appuntamenti più ricchi di pubblico del calendario, la prova a Spielberg rappresenta il “giro di boa” della stagione con inevitabili risvolti per la corsa al titolo di categoria. Stando ai valori espressi nei tre round sin qui disputati tra Lausitzring, Zolder e Oschersleben, si prospetta l’ennesimo dominio BMW, in trionfo in tre delle sei gare disputate lasciando alla concorrenza di Yamaha, Honda e Suzuki le briciole (e poco più). Da capoclassifica di campionato grazie a tre vittorie e cinque podi si presenterà l’esperto “aussie” Damian Cudlin, Campione IDM Supersport 2010, tornato a quest’anno a tempo pieno nell’IDM Superbike dopo precedenti esperienze in MotoGP (due gare disputate con Ducati Pramac e Aspar nel 2011 tra Motegi e Phillip Island) e da vice-Campione del Mondo Endurance in carica con BMW Motorrad France. L’alfiere della compagine olandese RAC Racing finora non ha sbagliato un colpo salendo sul podio in ben cinque gare, tanto da condurre la classifica a quota 122 punti, esattamente 22 lunghezze di vantaggio rispetto al pupillo di alpha Technik e BMW Motorrad Motorsport Markus Reiteberger, a soli 19 anni in piena corsa per la vittoria finale dopo un positivo biennio nella Superstock 1000 FIM Cup. Erwan Nigon è tornato alla vittoria a Oschersleben “Reiti” quest’anno ha conquistato la prima affermazione nell’IDM Superbike in Gara 2 a Zolder e, a dispetto della sua giovane età, non ha commesso errori scavalcando nelle gerarchie interne in alpha Technik il Campione in carica Erwan Nigon, tornato al successo domenica scorsa nella seconda manche a Oschersleben. L’esperto pilota transalpino già Campione in madrepatria ha speso diverse gare ad adattarsi al passaggio dalle coperture Michelin e Pirelli, ma alla “Motorsport Arena” ha dimostrato di aver finalmente raggiunto un ottimo feeling, giusto in tempo per riproporsi tra i pretendenti al titolo vantando trascorsi favorevoli a Zeltweg ripensando alla vittoria di Gara 2 lo scorso anno. Buone premesse per Erwan Nigon, si spera lo stesso anche per un altro “specialista” del Red Bull Ring ed indiscusso idolo di casa quale Michael Ranseder, vice-Campione nell’ultimo triennio tra Supersport e Superbike, passato quest’anno da BMW Fritze Tuning al pluri-decorato team Honda Holzhauer Racing Promotion, ma senza fortune: tanti ritiri per problemi tecnici, soltanto 39 punti all’attivo (addirittura dodicesimo nella generale) e, come se non bastasse, si sono sommate nell’ultima settimana le problematiche del team Holzhauer, con la propria base operativa devastata da un’alluvione tanto da metter seriamente a rischio il progetto IDM Superbike. Si spera non sarà così per Honda HRP, compagine Campione 2007, 2008 e 2010 sviluppando in esclusiva per conto di Honda Motor Europe la Fireblade in configurazione C-ABS, nella speranza con il buon “Michi” di tornare alla vittoria a Zeltweg come già accaduto in tre delle quattro gare disputate tra il 2011 e 2012. Le Yamaha hanno spezzato l'egemonia BMW Grazie al successo di Gara 1 a Oschersleben Matej Smrz, portacolori di Yamaha Motor Deutschland e l’unico a spezzare l’egemonia BMW in questa prima parte della stagione 2013, si presenterà con propositi ambiziosi sul tracciato austriaco insieme al proprio compagno di squadra Gareth Jones (quarto in campionato e primo dei non-BMW), ma anche ad un “ritrovato” Stefan Nebel, dopo un lustro di collaudi KTM passato al Wilbers BMW Racing in qualità di tester Dunlop e di riferimento nello sviluppo dell’esordiente BMW HP4 condotta al quarto posto assoluto in Gara 2 ad Oschersleben. Oltre all’ex campione IDM Superbike saranno da seguire con un occhio di riguardo nel weekend l’altro idolo di casa dai trascorsi nel Mondiale Superbike Roland Resch (GSX-R 1000 del proprio RRRR Suzuki Racing Team) e la velocissima Lucy Glockner, addirittura settima assoluta nella prima manche di Oschersleben, in cerca di conferme con la BMW HP4 del Wilbers Racing che dovrebbe ben interpretare i saliscendi dell’ex Österreichring. SUPERBIKE*IDM 2013 La Classifica dopo i primi 3 round 01- Damian Cudlin – RAC Racing BMW – BMW S1000RR – 122 02- Markus Reiterberger – Van Zon Remeha BMW – BMW S1000RR – 100 03- Erwan Nigon – Van Zon Remeha BMW – BMW S1000RR – 72 04- Gareth Jones – Yamaha Motor Deutschland by Monster Energy – Yamaha YZF R1 – 71 05- Kevin Valk – RAC Racing BMW – BMW S1000RR – 60 06- Arie Vos – Van Zon alpha Technik BMW by Herpigny – BMW S1000RR – 56 07- Matej Smrz – Yamaha Motor Deutschland by Monster Energy – Yamaha YZF R1 – 55 08- Stefan Nebel – Wilbers BMW Racing – BMW HP4 – 49 09- Freddy Foray – Honda Holzhauer Racing Promotion – Honda CBR 1000RR – 43 10- Roland Resch – RRRR Suzuki Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – 43 11- Lucy Glockner – Wilbers BMW Racing – BMW HP4 – 42 12- Michael Ranseder – Honda Holzhauer Racing Promotion – Honda CBR 1000RR – 39 13- Barry Burrell – HPC Power Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 24 14- Marc Buchner – HPC Power Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 21

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy