MotoAmerica Superbike: perchè MotoAmerica e non AMA?

MotoAmerica Superbike: perchè MotoAmerica e non AMA?

Da quest’anno i campionati AMA riconosciuti come MotoAmerica

Commenta per primo!

AMA Superbike? Non più: da quest’anno MotoAmerica Superbike! Oltre al cambio di promoter dal DMG (Daytona Motorsports Group) a MotoAmerica (società di KRAVE Group LLC), a partire da questa stagione i campionati motociclistici americani assumeranno una nuova denominazione voluta, comprensibilmente, dalla nuova società che vede al timone di comando Wayne Rainey.

Se finora i campionati ‘Made in USA’ erano universalmente riconosciuti sotto le insegne AMA Pro Road Racing, da quest’anno la denominazione passa a ‘MotoAmerica AMA/FIM North American Road Racing Championship‘ e, di conseguenza, tutte le classi al via: MotoAmerica Superbike (ex-AMA Superbike), MotoAmerica Superstock 1000, MotoAmerica Supersport (ex-Daytona SportBike) e MotoAmerica Superstock 600.

Una scelta voluta da MotoAmerica per testimoniare la netta inversione di tendenza nella gestione dei campionati motociclistici tuttora sotto egidia AMA, ma dando ulteriore risalto alla partnership con FIM North America e Dorna Sports.

Per quanto concerne l’albo d’oro e tutti i primati, MotoAmerica riconosce la continuità con la precedente AMA Superbike e analoghe classi in gara.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy