MotoAmerica Superbike Laguna Seca: ancora Hayes in pole

MotoAmerica Superbike Laguna Seca: ancora Hayes in pole

Beaubier cade, ma si qualifica in seconda posizione

Commenta per primo!

Si chiamerà MotoAmerica, ma la storia non si cancella. Dal 1976 presenza fissa del calendario del motociclismo americano, Laguna Seca ospita questo fine settimana in concomitanza con il mondiale di categoria il terz’ultimo appuntamento stagionale della MotoAmerica AMA/FIM Superbike vissuto tutto sul duello in casa Graves Yamaha tra il pluri-Campione Josh Hayes e l’astro nascente Cameron Beaubier. Dominatori della prima parte di stagione, prevedibilmente i due piloti sotto contratto Yamaha Motor Corporation U.S.A. hanno monopolizzato la scena anche nella decisiva sessione di “Superpole” che ha riservato non pochi colpi di scena. Se il “Mississippi Madman” Josh Hayes (prossimo ai 39 anni) in 1’24″538 si è assicurato la quarta pole position stagionale proseguendo la propria striscia di impressionanti risultati sul tracciato di Monterey (quattro vittorie nelle ultime quattro gare disputate nell’AMA Superbike), Cameron Beaubier ha vissuto un turno a dir poco traumatico.

Sceso subito in pista cercando il time attack, il Campione Daytona SportBike 2013 è incappato subito in una rovinosa scivolata alla curva 3 finendo lui stesso contro gli air-fence. Quando il turno sembrava concluso, “Cam” è tornato di corsa ai box e, una volta salito in sella alla seconda Yamaha YZF-R1 2015 a disposizione, è rientrato in pista sfiorando l’impresa: 2° crono in 1’24″688, poco più di 1/10 rispetto alla pole del più esperto compagno di squadra. Ennesima prestazione da rimarcare per la “Next Big Thing” del motociclismo americano prossimamente impegnato nell’IDM Superbike al TT Circuit Assen (voluto fortemente da Yamaha in previsione, chissà, di un approdo al Mondiale l’anno prossimo), deciso domani nell’unica gara in programma alle 16:45 locali di ridurre i 4 punti di svantaggio dal capoclassifica Hayes.

Di fatto il duello tutto in casa Monster Energy Graves Yamaha sarà la tematica d’interesse di domani lasciando agli avversari le briciole. Roger Hayden, seguito ai box dai fratelli Nicky e Tommy, ha staccato il terzo crono a completare la prima fila davanti al teammate in Yoshimura Suzuki Jake Lewis, sempre più “Rookie of the Year” e vicino per tutto l’arco della stagione alle performance dell’originario di Owensboro. In seconda fila prenderanno il via anche i due grandi protagonisti della classe Superstock: il Campione Daytona SportBike in carica e vincitore nel 2010 della Red Bull MotoGP Rookies Cup Jake Gagne (poleman con la Yamaha YZF-R1 2015 di RoadRace Factory) e Sheridan Morais, approdato negli States con la Aprilia RSV4 dell’HSBK Racing lasciata libera da Dustin Dominguez. Prenderà il via dalla terza fila invece Chris Fillmore con la KTM RC8R ufficiale dell’HMC Racing davanti all’iberico stella del CEV Dani Rivas (8° al debutto con la BMW dell’Allende Racing) ed il due volte vincitore della 200 miglia di Daytona Danny Eslick (Honda TTR) mentre Elena Myers si è qualificata diciottesima mancando l’approdo alla decisiva Superpole-2.

MotoAmerica AMA/FIM Superbike Championship 2015
Mazda Raceway Laguna Seca, Classifica Superpole (SP2)

01- Josh Hayes – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’24.538
02- Cameron Beaubier – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’24.688
03- Roger Hayden – Yoshimura Suzuki Factory Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 1’24.776
04- Jake Lewis – Yoshimura Suzuki Factory Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 1’25.514
05- Jake Gagne – RoadRace Factory – Yamaha YZF R1 – 1’25.774 (Superstock)
06- Sheridan Morais – Aprilia HSBK Racing – Aprilia RSV4 – 1’25.865 (Superstock)
07- Chris Fillmore – HMC Racing – KTM RC8R – 1’26.028
08- Dani Rivas – Allende SBK – BMW S1000RR – 1’26.339
09- Danny Eslick – Turbo Turtle Racing – Honda CBR 1000RR – 1’26.445
10- Joshua Day – Yamalube/Westby Racing – Yamaha YZF R1 – 1’26.665 (Superstock)
11- Tyler O’Hara – Chisum/Motul Racing – Yamaha YZF R1 – 1’26.808 (Superstock)
12- Mark Heckles – Ryders Alley Racing – Yamaha YZF R1 – 1’27.216 (Superstock)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy