IDM Superbike Sachsenring Gara 2: storica vittoria per la Ducati 1199 Panigale

IDM Superbike Sachsenring Gara 2: storica vittoria per la Ducati 1199 Panigale

Primo centro della 1199

Commenta per primo!

Il primo successo in un campionato Superbike di spessore internazionale per la nuova Ducati 1199 Panigale. Al Sachsenring, teatro del settimo e penultimo appuntamento stagionale dell’Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft, Dario Giuseppetti porta la Panigale preparata dall’Hertrampf Racing (formazione dal 2009 riferimento di Ducati Corse e Pirelli nella categoria) alla vittoria, la prima stagionale e per la nuova super-sportiva di Bologna in configurazione Superbike, seppur con un regolamento più restrittivo rispetto al mondiale di categoria.

Scattato dalla prima fila grazie al quarto crono siglato nelle qualifiche ufficiali ad un soffio dalla pole, il nativo di Berlino ha subito preso il comando delle operazioni guadagnando in poco più di 10 giri un rassicurante margine superiore ai 5″, amministrato nella fase decisiva della contesa dove si è assistito alla rimonta del poker di BMW all’inseguimento della 1199 #32. Nonostante questo prodigioso recupero da parte del capo-classifica di campionato Michael Ranseder e dei suoi più diretti avversari nella corsa al titolo Teuchert e Nigon, Giuseppetti è transitato in solitaria all’esposizione della bandiera a scacchi tornando ad una vittoria che mancava dal 2010, all’epoca sempre da portacolori Hertrampf Racing, ma in sella ad una Ducati 1098R.

Dopo BMW, Yamaha e Honda, la Ducati è così la quarta casa a vincere in questa stagione nell’IDM Superbike, mentre per il titolo è un discorso a tre tutto in casa BMW. Grazie al secondo posto il vice-campione in carica Michael Ranseder (Technogym Racing Austria Fritze Tuning) si presenterà alla “Finale” di Hockenheim con 8 lunghezze di vantaggio rispetto a Erwan Nigon (campione FSBK 2010, vincitore di Gara 1 e soltanto quarto nella seconda manche con la BMW alpha Technik), 23 nei confronti del bi-campione ed ex-iridato Supersport Jorg Teuchert, veterano (41 anni compiuti!) sul podio nelle due gare del Sachsenring sotto le insegne del Wilbers BMW Racing.

Fuori dalla lotta al titolo Karl Muggeridge, sesto con la CBR 1000RR 2012 di Holzhauer Racing Promotion, a precedere la Suzuki dell’austriaco Roland Resch e la BMW del poleman Ghisbert van Ginhoven (RAC Racing), in difficoltà nelle due gare del Sachsenring. Non ha invece preso il via Matej Smrz, caduto nel Warm Up con conseguente frattura alla mano sinistra, con i colori Yamaha Motor Deutschland difesi dal solo Luca Hansen, dodicesimo sul traguardo a precedere l’unica KTM RC8R di Daniel Kartheininger.

Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft 2012
Sachsenring, Classifica Gara 2

01- Dario Giuseppetti – Hertrampf Racing by 3C Carbon – Ducati 1199 Panigale – 21 giri
02- Michael Ranseder – Technogym Racing Australia Fritze Tuning – BMW S1000RR – + 1.822
03- Jorg Teuchert – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 2.307
04- Erwan Nigon – Van Zon alpha Technik BMW – BMW S1000RR – + 2.445
05- Gareth Jones – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 2.556
06- Karl Muggeridge – Honda Holzhauer Racing Promotion – Honda CBR 1000RR – + 4.350
07- Roland Resch – Team Reitwagen Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 16.492
08- Ghisbert van Ginhoven – RAC Racing BMW – BMW S1000RR – + 21.224
09- Lukas Pesek – HPC Power Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 21.425
10- Irek Sikora – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 34.480
11- Didier Grams – ADAC Sachsen e.V. – BMW S1000RR – + 50.279
12- Luca Hansen – Yamaha Motor Deutschland by Monster Energy – Yamaha YZF R1 – + 50.401
13- Daniel Kartheininger – Oppermann Racing Team – KTM RC8R – + 50.607
14- Branko Srdanov – B&R Racing – BMW S1000RR – + 55.682
15- Lars Hindsch – WSC Neuss Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – a 2 giri

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy