IDM Superbike: il bilancio KTM? Sicuramente positivo

IDM Superbike: il bilancio KTM? Sicuramente positivo

Parola del responsabile KTM Germany

Per fare un bilancio della KTM nell’IDM Superbike, bisogna tener conto di due fattori: il debutto assoluto del progetto, le aspettative della casa madre. Nel primo aspetto, la RC8R si è dimostrata una moto veloce secondo le specifiche del campionato (vicine ad una regolamentazione “Superstock” e meno “Superbike”). Quanto alle attese di Matthigofen, l’obiettivo era sì quello di lottare per la vittoria di gare e, perchè no, campionato, ma la forza del binomio Teuchert/Yamaha non ha finora consentito di poter ambire a qualcosa di più di piazzamenti a podio. Ad ogni modo la KTM può ritenersi soddisfatta di queste prime tre gare nell’IDM 2009, con Didier Van Keymeulen e, soprattutto, Stefan Nebel sempre in corsa per il podio e, come mostrato al Nurburgring, anche per la vittoria.

Il weekend del Nurburgring per noi è stato il migliore dal debutto nella serie“, afferma Konrad Hefele, responsabile del team KTM Germany. “La moto si è mostrata competitiva per tutte le sessioni di prove, e anche in gara abbiamo lottato per il podio e sfiorato la vittoria in almeno una occasione. Devo ringraziare tutta la squadra che ha lavorato al meglio, anche i nostri piloti che si son dimostrati velocissimi e grandi professionisti“.

Con i risultati finora raggiunti Stefan Nebel è secondo in classifica seppur staccatissimo dal leader, Jorg Teuchert (57 punti), mentre nella graduatoria marche la KTM è terza a 129 punti, preceduta da Yamaha (185) e Honda (130), ma davanti all’altra new entry della serie, la BMW.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy