IDM Superbike Hockenheim Gara: vittoria per Ranseder, titolo per Bauer e KTM

IDM Superbike Hockenheim Gara: vittoria per Ranseder, titolo per Bauer e KTM

Primo titolo piloti per la KTM

Commenta per primo!

Michael Ranseder su BMW del Team Fritze Tuning Lietz Sport vince la “Finale” dell’IDM Superbike a Hockenheim, ma a conquistare il titolo piloti è Martin Bauer, il terzo personale in carriera, il primo nella storia per la KTM. Ancor prima dello spegnimento del semaforo i giochi-campionato erano ormai stati decisi a seguito dell’annullamento, per impraticabilità della pista, di Gara 1.

Nella primissima mattinata, nel corso della manche conclusiva della Yamaha R6 Dunlop Cup, una moto aveva rotto il motore lasciando olio in pista per un tratto di oltre 1 kilometro. Un mix “micidiale” con l’asfalto bagnato dalla pioggia, che ha suggerito alla direzione gara e l’IDM Kommission (di comune accordo anche con diversi piloti, Bauer e Muggeridge compresi) di cancellare la disputa della prima manche: con 40 punti di vantaggio Martin Bauer, a motori spenti, si era così laureato campione 2011, il terzo in carriera dopo la doppietta 2007-2008 con Honda Holzhauer, il primo titolo piloti per la KTM.

Con la vittoria già in tasca l’esperto pilota austriaco, 30 vittorie nell’IDM Superbike, ha comunque dato il massimo alla ripresa delle ostilità cercando di onorare l’impegno con l’ennesima affermazione di questa stagione, ma si è dovuto arrendere al più giovane connazionale Michael Ranseder alla quinta vittoria 2011 (nessuno come lui, ed è pur sempre un esordiente trale Superbike!), salendo al secondo posto in campionato e, soprattutto, regalando da pilota privato il titolo costruttori alla BMW, il primo nella storia per la casa di Monaco con 23 punti di vantaggio nei confronti della KTM.

A completare il podio ci ha pensato Stefan Nebel, tester sin dal Day-1 del progetto KTM RC8, lasciando Karl Muggeridge (campione uscente con Honda Holzhauer) e Damian Cudlin (BMW alpha Technik) rispettivamente in 4° e 5° posizione perdendo la possibilità di lottare per il titolo di vice-campione 2011. Se Gareth Jones chiude in sesta posizione con la BMW del team Wilbers, ha sorpreso tutti Loris Baz, già Campione Europeo Superstock 600 e protagonista del British Superbike, miglior pilota di Yamaha Motor Deutschland da wild card concludendo in ottava posizione all’esordio nella categoria davanti al campione 2009 e iridato Supersport 2000 Jorg Teuchert (10°, nel 2012 passerà a BMW) e Sascha Hommel, 12°.

Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft 2011
Hockenheim, Classifica Gara 2

01- Michael Ranseder – Team Fritze Tuning Lietz Sport – BMW S1000R – 15 giri in 22’12.773
02- Martin Bauer – Motorex KTM Superbike Team – KTM RC8R – + 0.845
03- Stefan Nebel – INGHART KTM Superbike Team Germany – KTM RC8R – + 8.474
04- Karl Muggeridge – Holzhauer Racing Promotion – Honda CBR 1000RR – + 10.726
05- Damian Cudlin – alpha Technik Van Zon Kraftwerk – BMW S1000RR – + 11.277
06- Gareth Jones – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 11.664
07- Barry Veneman – BMW RAC Racing – BMW S1000RR – + 15.755
08- Loris Baz – Yamaha Motor Deutschland – Yamaha YZF R1 – + 19.994
09- Filip Altendorfer – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 20.680
10- Jorg Teuchert – Yamaha Motor Deutschland – Yamaha YZF R1 – + 20.944
11- Ghisbert Van Ginhoven – BMW RAC Racing – BMW S1000RR – + 21.022
12- Sascha Hommel – Yamaha Motor Deutschland – Yamaha YZF R1 – + 24.871
13- Arie Vos – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 25.994
14- Roman Stamm – Stamm Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 26.122
15- Erkka Korpiaho – BMW Gulf Team – BMW S1000RR – + 31.187
16- Didier Van Keymeulen – Technogym Racing by Hertrampf – Ducati 1098R – + 35.041
17- Marc Wildisen – alpha Technik Van Zon Kraftwerk – BMW S1000RR – + 40.300
18- Eeki Kuparinen – BMW Gulf Team – BMW S1000RR – + 58.293
19- Carl Berthelsen – Team Suzuki Norway – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’04.126
20- Steven Michels – Team Suzuki Alber Bischoff – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’05.729
21- Stefan Schrammel – Polizeisportverein Wels Motorsport – BMW S1000RR – + 1’11.728
22- Robert Bugden – Team Suzuki Alber Bischoff – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’31.594
23- Branko Srdanov – B&R Racing – Yamaha YZF R1 – a 1 giro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy