IDM Superbike Assen Gara 2: Matej Smrz riporta la Yamaha alla vittoria

IDM Superbike Assen Gara 2: Matej Smrz riporta la Yamaha alla vittoria

Stop al monopolio BMW

Commenta per primo!

Dopo 6 gare di supremazia BMW (5 podi su 5 monopolizzati, 6 vittorie di fila), la Yamaha torna alla vittoria nell’IDM Superbike. Matej Smrz, fratello di Jakub protagonista del mondiale di categoria, è stato artefice di questo risultato conquistando una splendida affermazione in Gara 2 al TT Circuit Van Drenthe di Assen, teatro del sesto appuntamento stagionale dell’Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft. Già vincitore su questo tracciato nel 2009 all’esordio con la Honda del team INGHART, il portacolori di Yamaha Motor Deutschland by Monster Energy ha regolato in volata l’olandese idolo di casa Ghisbert van Ginhoven, in trionfo nella prima manche, battuto per soli 4/10 all’esposizione della bandiera a scacchi in sella alla BMW S1000RR del RAC Racing. Se per “Smrzino” si tratta della terza affermazione stagionale (in precedenza è salito sul gradino più alto del podio al Lausitzring e Oschersleben), resta difficile la rincorsa alla vetta della classifica di campionato con il vice-campione in carica Michael Ranseder tornato al comando grazie all’ottavo posto di Gara 2, ma soprattutto complice l’uscita di scena di Erwan Nigon, suo diretto avversario nella corsa al titolo.

Con questa debacle ora Ranseder (BMW S1000RR del Technogym Racing Austria Fritze Tuning) conduce con 163 punti, 6 lunghezze di vantaggio rispetto a Nigon, 13 nei confronti dell’ex iridato Supersport e bi-campione IDM Superbike Jorg Teuchert, quarto sul traguardo con la BMW S1000RR del Wilbers Racing, preceduto dall’australiano Troy Herfoss nuovamente terzo bissando il risultato della prima manche.

Giornata completamente da dimenticare invece per Karl Muggeridge, scivolato (con conseguente principio d’incendio della propria Fireblade) nella mattinata, a terra nel pomeriggio in Gara 2 e ormai definitivamente fuori dai giochi-campionato in quella che dovrebbe esser la sua ultima stagione di attività nel motociclismo che conta.

Da segnalare infine la promettente 7° posizione di Dario Giuseppetti (5° in Gara 1) con l’esordiente Ducati 1199 Panigale dell’Hertrampf Racing, progetto seguito con interesse da Ducati Corse e Pirelli, destinato a ben figurare nel prossimo appuntamento in calendario a Schleizer Dreieck, tracciato dove il nativo di Berlino dominò la scena nel 2010 in sella ad una 1098R.

Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft 2012
Assen, Classifica Gara 2

01- Matej Smrz – Yamaha Motor Deutschland by Monster Energy – Yamaha YZF R1 – 17 giri in 28’05.223
02- Ghisbert van Ginhoven – RAC Racing BMW – BMW S1000RR – + 0.474
03- Troy Herfoss – RAC Racing BMW – BMW S1000RR – + 3.532
04- Jorg Teuchert – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 15.046
05- Gareth Jones – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 15.474
06- Arie Vos – Van Zon alpha Technik BMW – BMW S1000RR – + 15.493
07- Dario Giuseppetti – Hertrampf Racing by 3C Carbon – Ducati 1199 Panigale – + 16.487
08- Michael Ranseder – Technogym Racing Austria Fritze Tuning – BMW S1000RR – + 20.389
09- Roland Resch – Team Reitwagen Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 20.753
10- Lucy Glockner – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 22.453
11- Kevin Valk – Serco Willems Racing Team – Honda CBR 1000RR – + 25.205
12- Lukas Pesek – HPC Power Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 28.034
13- Luca Hansen – Yamaha Motor Deutschland by Monster Energy – Yamaha YZF R1 – + 42.811
14- Filip Backlund – Backlund Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 43.816

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy