FSBK: titolo Superbike con un round d’anticipo per BMW Motorrad France

FSBK: titolo Superbike con un round d’anticipo per BMW Motorrad France

Duello tra Gimbert e Nigon

Commenta per primo!

Con 9 vittorie su 11 gare disputate, il team BMW Motorrad France con un round d’anticipo ha centrato la conquista del secondo titolo consecutivo nel Championnat de France Superbike a seguito di una stagione letteralmente dominate dalle BMW S1000RR ufficiali gommate Michelin affidate a Erwan Nigon (#1, campione in carica) e Sebastien Gimbert (#7, campione 2009). I due piloti si daranno battaglia nell’ultimo round di Albi con proprio Sebastien Gimbert in vantaggio di 29 punti nei confronti del suo compagno di squadra. Un margine importante con più soltanto 51 punti a disposizione, che può consentire a Gimbert di vincere il secondo titolo FSBK in tre anni, il primo con BMW Michelin. “Ci siamo presentati a Ledenon con due giorni di test a Le Mans in vista della 24 ore, così mi sono dovuto riabituare alla S1000RR in configurazione Superbike“, spiega Sebastien Gimbert. “Con la squadra abbiamo lavorato bene nelle prove, anche se purtroppo non sono riuscito a conquistare la Superpole ed il punto addizionale: in questo momento è importante conquistare tutti i punti a disposizione, perchè come si è visto lo scorso anno anche un punticino può risultare decisivo per il campionato. La giornata di domenica non era iniziata nel migliore dei modi, sono caduto nel corso del Warm Up e la moto era praticamente distrutta. La squadra è stata incredibile, ha risistemato la S1000RR in tempo utile per correre, anche se ero un pò preoccupato all’inizio: avevo praticamente fatto solo un giro di “rodaggio”, in più a causa delle condizioni della pista c’era il rischio di non finire la gara con gli pneumatici. La scelta in materia di gomme è stata azzardata e, allo stesso tempo, azzeccata, ed il merito è tutto della Michelin che ha svolto un lavoro eccezionale. Al via mi sono ritrovato in testa e ho gestito un buon margine su Erwan (Nigon), verso metà gara ho lasciato per strada qualche secondo al fine di avere una marcia in più nel finale: tutto è andato per il meglio e sono davvero felice per questa vittoria. Sarà costretto ad inseguire invece il campione in carica Erwan Nigon che quest’anno ha vinto meno del suo compagno di squadra (6 centri per Gimbert, 3 per Nigon), ritrovandosi ora a -29 in classifica. “Dopo la Superpole ero molto fiducioso per la gara, ma purtroppo sono partito malissimo e credo di aver perso qualcosa come sei secondi soltanto al primo giro. Sono riuscito a rimontare, a passare un pilota dopo l’altro e anche a vedere Seb (Gimbert) a distanza ravvicinata, ma ormai era troppo tardi per tentare l’attacco. Peccato davvero perchè per me era un’occasione per recuperare terreno in classifica, adesso sarà difficile riuscirci nell’ultimo round“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy