FSBK: prima doppietta stagionale per Gimbert e BMW Motorrad France

FSBK: prima doppietta stagionale per Gimbert e BMW Motorrad France

Doppio successo a Ledenon

Commenta per primo!

Nell’ultimo biennio il team BMW Motorrad France ha spazzato via la concorrenza nel FSBK, ma quest’anno ha incontrato più problemi del previsto nel riconfermarsi al top del Championnat de France Superbike. Sebastien Gimbert, l’unico pilota della formazione BMW Michelin, ha perso punti preziosi nei primi round per un difficile sviluppo della BMW S1000RR 2012, ma nella seconda parte della stagione ha recuperato terreno anche se non abbastanza per riaprire i giochi-campionato. A Ledenon, teatro del penultimo appuntamento stagionale, “Seb” ha dominato il week-end conquistando la vittoria nelle due gare (prima doppietta 2012), pole e giro più veloce, sufficiente per posticipare la festa di Julien Da Costa all’ultimo round di Albi: con 48 punti di svantaggio è praticamente impossibile per Gimbert riconfermarsi campione FSBK, anche se con le ultime novità BMW e Michelin tutto è ancora in gioco… “Quest’anno abbiamo avuto tanti problemi, pertanto questa doppietta per noi è ragione d’orgoglio“, spiega Sebastien Gimbert. “In un week-end abbiamo conquistato la vittoria nelle due gare, il giro più veloce, la pole position… Non poteva andar meglio. In Gara 1 mi sono ritrovato subito in testa con un buon vantaggio, ma ho dovuto far attenzione alle forti raffiche di vento: su di un tracciato come Ledenon si sentono parecchio.. In Gara 2 è stato più difficile conquistare la vittoria, Julien (Da Costa) mi ha seguito e poi passato, ma per fortuna tutto è andato per il meglio e nella seconda parte di gara sono riuscito a conquistare la vittoria. Questa doppietta ci ricompensa del lavoro di queste settimane, la squadra ha di fatto rivoluzionato la messa a punto della moto, anche la Michelin ha portato qui due nuove specifiche al posteriore che ci hanno consentito di tornare ai livelli dello scorso anno. Adesso sono a 48 punti da Julien, sono tanti, ma continuo a crederci: può succedere di tutto nelle corse.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy