Daytona SportBike: lettera aperta di Josh Herrin

Daytona SportBike: lettera aperta di Josh Herrin

Il pilota spiega il suo punto di vista dopo la squalifica

A seguito dell’annuncio della squalifica di un round inflitta a Josh Herrin da AMA Pro Racing, con tanto di “ammonizione” rimediata per la restante parte di stagione ed una multa di 7500$ al team Graves Yamaha, relativamente all’incidente avvenuto all’ultimo giro della Daytona 200 (che gli organizzatori reputano sia stato frutto di una manovra pericolosa del pilota), il giovane pilota californiano ha deciso di scrivere una lettera aperta, comparsa in una nota sulla pagina personale Facebook del centauro americano, della quale a seguire vi riportiamo la traduzione:

“Sin da quando ero piccolo e correvo con le mini-moto, il mio sogno è sempre stato quello di diventare un pilota professionista. Cinque anni fa, dopo anni di lavoro e di dedizione, ho avuto la fortuna di raggiungere questo traguardo. In quanto pilota, resto davvero deluso quando non riesco ad ottenere successo e qualche volta a caldo, appena terminata la corsa, mi capita di compiere asserzioni delle quali poi ci si può pentire. Detto questo, vorrei dire senza giri di parole che non era mia intenzione quella di essere coinvolto nell’incidente all’ultimo giro di corsa che ha tolto dai giochi Dane Westby e Talyor Knapp, e sono sollevato del fatto che entrambi non abbiano riportato alcun infortunio di grave entità.”

“Giusto per chiarezza, non sono d’accordo con la penalizzazione a me inflitta e con la coscienza pulita posso affermare di non essere colpevole di ciò che mi è stato attribuito. Tengo ad assicurare i miei tifosi, la squadra, i piloti, gli sponsor e la AMA che il mio obiettivo sarà sempre quello di dare il massimo e raggiungere i traguardi più alti possibili, per l’intrattenimento di tutti, restando all’interno delle regole AMA e non risultando pericoloso per nessuno in pista.”

“Spero che questa questione si risolva nel miglior modo possibile e che io possa partecipare agli eventi AMA Pro Racing in futuro. Ringrazio tutti coloro che hanno creduto in me e che continuano a garantirmi il loro supporto.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy