Daytona SportBike: la Ducati Ferracci comanda a Daytona

Daytona SportBike: la Ducati Ferracci comanda a Daytona

P.J. Jacobsen il più veloce, bene Zemke su Yamaha

Commenta per primo!

Al ritorno subito protagonista. Fast by Ferracci, nome leggendario del motociclismo americano (e non solo), torna a far capolino nei campionati AMA Pro Racing a supporto tecnico del Celtic Racing preparando una Ducati 848 EVO per il giovanissimo 17enne P.J. Jacobsen. Il risultato? Subito miglior tempo nei Daytona Tire Test, con l’ex pluri-campione del flat track in grado di spiccare il best time in 1’51″822 davanti a Jake Zemke, ex-vincitore della 200 miglia di Daytona, passato al team Project 1 Atlanta con una Yamaha R6. Inizia bene la nuova avventura di Ferracci, consentendo al Celtic Racing di contare già su di una 848 EVO competitiva con legittime speranze di vittoria a Daytona e nel campionato. P.J. Jacobsen, che a 17 anni vanta trascorsi nel Motomondiale e CEV con il team Aspar, di certo non ha deluso, come dimostra la classifica dei tempi che lo proiettano davanti ad un tris di nomi abituali protagonisti dei campionati AMA. A poco più di 1 decimo c’è Jake Zemke, rimasto a piedi al termine della stagione 2010 (nonostante un buon campionato Superbike con Jordan SUuki), salito in sella all’ultimo momento con una Yamaha del team Project 1 Atlanta in sostituzione di Dane Westby, passato in M4 Suzuki. L’ex pilota ufficiale American Honda, vincitore della 200 miglia nel 2006, ha per il momento la certezza di correre soltanto a Daytona, dove farà di tutto per tornare sul gradino più alto del podio ed assicurarsi un futuro in pianta stabile con P1A Yamaha. Impegno “full time” invece per Jason DiSalvo, di ritorno in America dopo un’esperienza da dimenticare con Triumph nel World Supersport. L’ex pilota ufficiale Yamaha USA ha conseguito il terzo tempo con la Ducati del Latus Motors Racing, davanti a Danny Eslick, campione SportBike 2009, rimasto per il terzo anno consecutivo con il Richie Morris Racing ed una buona GSX-R 600. Staccati tutti gli altri: Cory West (Vesrah Suzuki), Santiago Villa (RRW Suzuki) pagano oltre due secondi, lasciandosi alle spalle il campione AMA SuperSport East Division J.D. Beach con la debuttante Kawasaki del team Attack (squadra che ha vinto la 200 miglia nel 2007 e 2008 con Steve Rapp e Chaz Davies) e Dane Westby, poco incisivo alla “prima” con la Suzuki campione in carica del team M4. Assente in questa seconda tornata dei Daytona Tire Test il vincitore della 200 miglia 2010 Josh Herrin, operato recentemente al polso destro per non pregiudicare la stagione 2011 dove punterà al primo titolo nella SportBike. AMA Pro Daytona SportBike presented by AMSOIL 2011 Daytona Tire Test Classifica tempi 01- P.J. Jacobsen – Celtic Racing Fast by Ferracci – Ducati 848 – 1’51.822 02- Jake Zemke – Project 1 Atlanta – Yamaha YZF-R6 – + 0.165 03- Jason DiSalvo – Latus Motors Racing – Ducati 848 – + 0.374 04- Danny Eslick – GEICO Powersports RMR Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 0.601 05- Cory West – Vesrah Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 2.167 06- Santiago Villa – Roadracingworld.com Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 2.203 07- J.D. Beach – Cycle World Attack Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 2.223 08- Dane Westby – M4 Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 2.363 09- Paul Allison – Triple Crown Industries – Yamaha YZF-R6 – + 2.396 10- Taylor Knapp – Vesrah Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 3.289 11- Tommy Aquino – Team YES PCM Graves – Yamaha YZF-R6 – + 3.325 12- Pat Mooney – Pat Mooney Racing – Buell 1125R – + 4.657 13- Reese Wacker – Reese Wacker – Suzuki GSX-R 600 – + 7.298 14- Mark McCormick – McNology Racing – Yamaha YZF-R6 – + 8.543 15- David McPherson – McNology Racing – Yamaha YZF-R6 – + 10.931

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy