Daytona SportBike: Jake Zemke si ritrova ancora a piedi

Daytona SportBike: Jake Zemke si ritrova ancora a piedi

Non è sicuro di correre a Sonoma nel mese di maggio

Commenta per primo!

Si era ritrovato a piedi lo scorso mese di ottobre nonostante tre vittorie ed il terzo posto di campionato nell’American Superbike. Jake Zemke, appiedato dal team Jordan Suzuki che gli ha preferito Ben Bostrom e Roger Hayden, ha aspettato l’offerta giusta per correre quantomeno alla 200 miglia di Daytona trovando alla vigilia dei “Tire Test” l’accordo con il Project 1 Atlanta, squadra privata che ha perso l’apporto di Yamaha U.S.A. e Graves Motorsports per il 2011.

Zemke in questa difficile situazione è riuscito comunque a risultare tra i grandi protagonisti della 200 miglia di Daytona: pole position (con vittoria del mitico “Rolex Daytona”), gara sempre in lotta per la vittoria conducendo il maggior numero di giri.

Nonostate questi risultati Jake Zemke ed il Project 1 Atlanta non sono ancora sicuri di poter continuare questa avventura insieme: il budget, infatti, era assicurato soltanto per Daytona.

Nelle prossime settimane il team e lo stesso pilota cercheranno di trovare finanziatori per completare il programma 2011 nella Daytona SportBike; in caso contrario Zemke si metterà a disposizione di altre squadre per eventuali sostituzioni “in corsa” nella stagione 2011.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy