Daytona SportBike Elkhart Lake: Cardenas su Zemke in volata

Daytona SportBike Elkhart Lake: Cardenas su Zemke in volata

Ancora un successo per il pilota M4 Suzuki

Anche in volata, per Martin Cardenas non c’è grande differenza. Il grande protagonista della Daytona SportBike di quest’anno è lui, il colombiano del team M4 Suzuki che ha conquistato nella seconda manche di Elkhart Lake la quinta vittoria nelle ultime sei gare, giusto 6 in tutto con un bottino complessivo di 8 podi nelle dieci corse fin qui disputate. Un dominio inequivocabile messo in discussione sul tracciato Road America dai piloti Erion Honda: Chris Peris ha stupito tutti vincendo la sua prima gara sul bagnato, mentre nella seconda Cardenas ha dovuto resistere a Jake Zemke, che rispetto alla fugace esperienza nel mondiale Superbike si dimostra velocissimo ai comandi della sua fidata Honda CBR 600RR. L’ex vincitore della 200 miglia di Daytona le ha provate tutte, ma si è visto beffare in un ultimo giro vissuto con il fiato sospeso: Cardenas passa il comando alla curva 1, Zemke replica alla 5, si arriva alla “Canada” e con un perfetto sorpasso il pilota di Medellin (Colombia) confeziona un’altra vittoria. Sei in questo primo scorcio di campionato per una classifica che parla chiaro: Cardenas è il dominatore con ben 51 punti di vantaggio su Jamie Hacking, solo nono sul traguardo con la Ninja del team Attack. Pronto a correre nuovamente nella Superbike iridata con la Kawasaki ufficiale a Misano e Donington, Hacking ha pagato la scarsa resa della propria moto aspettando inevitabili correttivi dall’AMA Pro Racing, che dopo i primi round ha penalizzato eccessivamente le Buell 1125R favorendo di conseguenza le 4 cilindri, Suzuki GSX-R 600 in particolare, a conferma che il regolamento “variabile” della serie voluto dal Daytona Motorsports Group è discutibile e/o rivedibile. La partenza di Road America Sul podio a Road Atlanta hanno così concluso Martin Cardenas, Jake Zemke e Jason DiSalvo, piegato ancora una volta dal suo compagno di squadra. L’ex ufficiale Yamaha nell’AMA Superbike deve ora provare a dare una “scossa” a questa stagione se vuole lottare per il titolo, mossa già riuscita a Chris Peris che ha vinto in Gara 1 concedendo così la prima gioia al team Erion, squadra abituata alle vittorie (nonchè campione in carica con Zemke della defunta Formula Xtreme, squadra sostituita quest’anno proprio dalla Daytona SportBike). Gli altri piloti piazzati sono l’ex leader di campionato Daniel “Danny” Eslick in quinta posizione con la prima delle Buell ufficiali, precedendo i compagni di marca Taylor Knapp e Michael Barnes. Ottavo posto invece per Chaz Davies con l’Aprilia RSV 1000R del Millenium Technologies, un pò sottotono dopo le positive ultime gare. Per l’inglese ex-MotoGP c’è comunque una buona notizia: nel weekend Aprilia USA ha lanciato negli States la RSV4, e sembra ormai certo un impegno agonistico nell’American Superbike 2010. Gli altri big della categoria sono invece 11° con un irriconoscibile Roger Hayden, mentre staccatissimi i giovani portacolori Yamaha Josh Herrin (13°) e Tommy Aquino (18°), che pagano la scarsa resa delle YZF R6 preparate dal team Graves nonostante un buon avvio specie del “Rossi d’America”. Cardenas davanti a DiSalvo A proposito di Valentino, il prossimo appuntamento della Daytona SportBike è fissato in concomitanza con la MotoGP a Laguna Seca, dove storicamente si registrano gare entrate nella storia dei campionati AMA Pro Racing. AMA Pro Daytona SportBike Presented by AMSOIL 2009 Elkhart Lake, Classifica Gara 2 01- Martin Cardenas – M4 Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – 13 giri 02- Jake Zemke – Erion Racing – Honda CBR 600RR – + 0.104 03- Jason DiSalvo – M4 Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 8.688 04- Chris Peris – Erion Racing – Honda CBR 600RR – + 14.419 05- Daniel Eslick – Geico Powersports RMR Buell – Buell 1125R – + 14.598 06- Taylor Knapp – Latus Motors Racing – Buell 1125R – + 16.553 07- Michael Barnes – Geico Powersports RMR Buell – Buell 1125R – + 20.043 08- Chaz Davies – Aprilia Millennium Technologies – Aprilia RSV1000R – + 20.300 09- Jamie Hacking – Monster Energy Attack Kawasaki – Kawasaki Ninja ZX-6R – + 22.969 10- Christopher Fillmore – Chris Fillmore Racing – Yamaha YZF-R6 – + 27.955 11- Roger Hayden – Monster Energy Attack Kawasaki – Kawasaki Ninja ZX-6R – + 28.457 12- Steve Rapp – Bazzaz – Yamaha YZF-R6 – + 28.709 13- Josh Herrin – Team Graves Yamaha – Yamaha YZF-R6 – + 29.362 14- Bobby Fong – Four Feathers Racing – Yamaha YZF-R6 – + 29.530 15- Ricky Parker – RPR Racing – Yamaha YZF-R6 – + 49.114 16- Robertino Pietri – Team E.S.P. Yamaha – Yamaha YZF-R6 – + 49.306 17- Damian Cudlin – Paradigm Racing – Yamaha YZF-R6 – + 49.350 18- Tommy Aquino – Team Graves Yamaha – Yamaha YZF-R6 – + 49.397 19- Michael Beck – Team Beck Racing – Yamaha YZF-R6 – + 49.817 20- Ben Thompson – Aprilia Millennium Technologies – Aprilia RSV 1000R – + 1’01.583 21- Marcos Reichert – RockwallPerformance.com – Yamaha YZF-R6 – + 1’14.627 22- Santiago Villa – Roadracingworld.com Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 1’21.245 23- Andres Londono – Destiny Racing – Yamaha YZF-R6 – + 1’21.605 24- Dane Westby – Westby Racing – Yamaha YZF-R6 – + 1’21.771 25- Mark Crozier – Four Feathers Racing – Yamaha YZF-R6 – + 1’39.270 26- Jeffrey Purk – DDS Racing – Yamaha YZF-R6 – + 1’46.123 27- Eric Haugo – Liberty Waves Racing – Yamaha YZF-R6 – + 1’57.079 28- Jonathan Lawrence – JHK Motorsports – Yamaha YZF-R6 – + 1’58.309 29- Robert Pretts – Robert Pretts Racing – Kawasaki Ninja ZX-6R – + 2’13.543 30- Jason Quillman – Quillman Motorsports – Yamaha YZF-R6 – + 2’14.423 31- Alex Lazo – Alex Lazo Racing – Yamaha YZF-R6 – + 2’23.186 Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy