Daytona 200 Qualifiche: Cameron Beaubier in pole

Daytona 200 Qualifiche: Cameron Beaubier in pole

A 20 anni conquista il Rolex Daytona della 200 miglia

Commenta per primo!

Motomondiale 2009, classe 125 GP, team ufficiale KTM: da una parte del box Marc Marquez, dall’altra un giovane talento promosso dalla Red Bull MotoGP Rookies Cup come Cameron Beaubier. Quattro anni più tardi entrambi si ritrovano come grandi protagonisti dei rispettivi campionati di appartenenza: Marc in qualità di bi-Campione del Mondo e mattatore dei recenti test della MotoGP ad Austin, “Cam” come poleman della 72esima edizione della Daytona 200. Al secondo anno nella SportBike con il team Graves Motorsports (formazione di riferimento Yamaha Motor Corporation U.S.A. nei campionati AMA Pro Road Racing), il 20enne di Roseville ha spazzato via la concorrenza nelle qualifiche della celebre 200 miglia della Florida, diventando uno dei più giovani piloti di sempre ad aggiudicarsi l’ambito Rolex Daytona in palio. Tornato in madrepatria nel 2010 in cerca del riscatto dopo una problematica stagione nel mondiale 125 GP, Beaubier in tre anni ha sfiorato il titolo nazionale AMA SuperSport diventando ben presto uno dei grandi protagonisti della Daytona SportBike: 6° da “privato” con diversi podi all’attivo nel 2011, il pilota più vittorioso nella passata stagione con Graves Yamaha nonostante un brutto infortunio conseguenza di un incidente stradale in sella ad uno scooter Yamaha 50cc. Superati i problemi fisici e con la consapevolezza di esser il grande favorito per la conquista del campionato, il talentuoso pilota californiano ha rispettato le attese nelle qualifiche ufficiali della 200 miglia di Daytona spazzando via la concorrenza con uno speciale 1’49″612, sufficiente per regolare a più di 1″ (!) i suoi più diretti avversari. Con questo passo velocistico Cam partirà con i favori del pronostico, pronto nei 57 giri in programma a far sua la vittoria nel celebre Speedway della Florida a scapito di una vasta schiera di agguerriti avversari. Doppietta Graves Yamaha con Gerloff (8) e Beaubier (6) Il primo della lista se lo ritrova accanto sotto la tenda Y.E.S. Graves Yamaha, il 17enne (!) texano Garrett Gerloff, nuovo fenomeno del motociclismo americano fuori gioco lo scorso anno per una frattura al femore destro rimediata proprio a seguito di una caduta nelle prove della Daytona 200. Superati questi problemi fisici Gerloff ha completato l’1-2 Graves Yamaha pur accusando 1″490 di svantaggio dal team-mate Beaubier, ma pur sempre davanti alla R6 del Triple Crown Industries/Richie Morris Racing affidata a Bobby Fong e alla Ducati 848 EVO di Jake Zemke, vincitore della 200 miglia nel 2006 con Honda, richiamato all’ultim’ora dal team Desmo Veloce nel tentativo di riportare la casa di Borgo Panigale alla vittoria a distanza di due anni dall’affermazione del 2011 ad opera di Jason DiSalvo. Aprirà invece una (giovanissima) seconda fila l’ex Campione Red Bull MotoGP Rookies Cup e AMA SuperSport East Division JD Beach, quinto con la R6 vestita Red Bull di RoadRace Factory a precedere Jake Lewis (miglior esordiente del motociclismo americano 2011, oggi ingaggiato dal Meen Motorsports Racing) e dal detentore del trofeo Joey Pascarella, in trionfo 12 mesi or sono con Yamaha Project 1 Atlanta (vera e propria impresa da “underdog” del motociclismo americano), passato al team Riders Discount con una Triumph Daytona 675R. Elena Myers all'esordio alla 200 miglia di Daytona A proposito della gloriosa casa britannica, il vincitore dell’edizione 2011 Jason DiSalvo con la 675R del Latus Motors Racing non è andato oltre il tredicesimo riferimento cronometrico a precedere altre due Triumph del Sturgess Cycle Racing affidate a Kenny Riedmann e la 18enne Elena Myers, all’esordio alla Daytona 200 sul tracciato dove lo scorso anno conquistò la vittoria in Gara 2 nell’AMA SuperSport, prima affermazione di una motociclista in 85 anni di storia del Daytona International Speedway. Nella top-10 rientrano invece altri giovani di scuola AMA SuperSport come Huntley Nash (8°, Yamaha LTD Racing), Jake Gagne (9°, Yamaha RoadRace Factory Red Bull) ed il bi-Campione nazionale in carica James Rispoli (Suzuki GSX-R del Celtic Racing) a precedere un ex-vincitore come Steve Rapp, richiamato all’ultimo dal Team Hammer Inc. in sostituzione di Dane Westby, caduto nelle prove libere del giovedì rimediando una lesione alla milza. Trasportato d’urgenza all’Halifax Medical Center di Daytona Beach, il portacolori del GEICO Motorcycle Road Racing Team ha sbattuto violentemente con il semi-manubrio destro della propria Honda CBR 600RR, ma per fortuna tornerà in pista per il secondo round a Road America pur saltando l’evento che vale-una-stagione ed, in certi casi, una carriera. DAYTONA 200 2013 Classifica Combinata Qualifiche 01- Cameron Beaubier – Y.E.S. Graves Yamaha – Yamaha YZF R6 – 1’49.612 02- Garrett Gerloff – Y.E.S. Graves Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 1.490 03- Bobby Fong – Triple Crown/RMR – Yamaha YZF R6 – + 1.720 04- Jake Zemke – Desmo Veloce – Ducati 848 EVO – + 1.987 05- JD Beach – RoadRace Factory Red Bull – Yamaha YZF R6 – + 2.259 06- Jake Lewis – Meen Motorsports Racing – Yamaha YZF R6 – + 2.561 07- Joey Pascarella – Riders Discount Racing Triumph – Triumph Daytona 675R – + 2.601 08- Huntley Nash – LTD Racing – Yamaha YZF R6 – + 2.631 09- Jake Gagne – RoadRace Factory Red Bull – Yamaha YZF R6 – + 2.731 10- James Rispoli – National Guard Celtic Racing – Suzuki GSX-R 600 – + 2.827 11- Steve Rapp – GEICO Motorcycle Road Racing – Honda CBR 600RR – + 2.835 12- Benny Solis – M4 Broaster Chicken Racing – Honda CBR 600RR – + 3.114 13- Jason DiSalvo – Latus Motors Racing – Triumph Daytona 675R – + 3.375 14- Kenny Riedmann – Sturgess Cycle Triumph – Triumph Daytona 675R – + 3.565 15- Elena Myers – Sturgess Cycle Triumph – Triumph Daytona 675R – + 3.867 16- Bostjan Skubic – Inotherm Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 3.885 17- Ben Young – FOGI Racing – Yamaha YZF R6 – + 4.090 18- Fernando Amantini – Team Amantini – Yamaha YZF R6 – + 4.138 19- Barrett Long – Longevity Racing – Ducati 848 EVO – + 5.033 20- Scott Ryan – Stiles Racing – Yamaha YZF R6 – + 5.580 21- Shane Narbonne – Six-FourMotorsports.com – Suzuki GSX-R 600 – + 5.646 22- Melissa Paris – MPH Racing – Honda CBR 600RR – + 5.854 23- Luke Mossey – GB Racing – Yamaha YZF R6 – + 6.293 24- Anthony Fania – KSW Racing – Yamaha YZF R6 – + 6.387 25- Tristan Palmer – Huggys Speedshop – Kawasaki ZX-6R – + 6.565 26- Luke Stapleford – Profile Racing – Kawasaki ZX-6R – + 6.941 27- Daniel Ortega – DanOrtegaRacing.com – Yamaha YZF R6 – + 7.666 28- Daniel Guevara – Guevara Racing – Suzuki GSX-R 600 – + 8.453 29- Brian Kcraget – TOBC Racing – Suzuki GSX-R 600 – + 9.091 30- Barry Burrell – ADR Motorsports – Yamaha YZF R6 – + 9.213 31- John Ashmead – OPR Level 10 Racing – Kawasaki ZX-6R – + 10.676 Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy