Daytona 200: la Ducati a caccia della prima vittoria

Daytona 200: la Ducati a caccia della prima vittoria

Tante Ducati 848 EVO al via della 200 miglia

Tante vittorie alla “Battle of Twins”, ma mai un successo alla 200 miglia. Una grave “lacuna” nella bacheca di successi Ducati, che per vincere a Daytona spesso si è presentata con piloti di altissimo livello per centrare l’obiettivo. Da Doug Polen a Ben Bostrom passando per Freddie Spencer, Troy Corser, Eric Bostrom, Troy Bayliss e Neil Hodgson, senza tuttavia riuscire a entrare nella “Victory Lane”.

Assente in forma ufficiale dal 2006, Ducati North America per la 70° edizione della Daytona 200 potrà comunque contare su tre piloti e squadre con potenziale da vittoria finale. Tra questi c’è il Celtic Racing che insieme a Fast by Ferracci ha dato vita ad un progetto ambizioso affidando una Ducati 848 EVO al giovanissimo PJ Jacobsen, pluri-titolato nel Flat Track, già in grado di spiccare il miglior tempo nei “Daytona Tire Test” dello scorso mese di gennaio.

Non ha provato a Daytona il Roberson Motorsports con Jake Holden, l’unica squadra a portare nel 2010 una Ducati 848 al successo nella Daytona SportBike.

Si presenterà invece con Jason DiSalvo, ex-pilota ufficiale di Yamaha e Suzuki nell’AMA, il Latus Motors Racing. I primi test sono andati molto bene, con la speranza di ripetersi nella Daytona Bike Week. Sarà la volta buona per vedere una Ducati trionfare alla 200 miglia?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy