ASBK: un podio per Josh Waters al Queensland Raceway

ASBK: un podio per Josh Waters al Queensland Raceway

Conclude 2° in Gara 1

Commenta per primo!

Nell’ultimo mese Josh Waters è diventato un vero e proprio “pendolare” della tratta Australia – Stati Uniti. Il campione 2009 dell’ASBK, subito dopo la tappa di Hidden Valley, è volato verso il Miller Motorsports Park dove ha preso parte ai test dell’American Superbike con la Suzuki Yoshimura, impegno indispensabile per conoscere il tracciato dove ha corso come wild card nel mondiale di categoria.

Archiviata la seconda esperienza nel WSBK ottenendo un 12° ed un 15° posto nelle due gare in programma, Waters è subito volato verso la madrepatria dove ha preso parte alla quinta prova dell’ASBK con la GSX-R 1000 di Suzuki Australia. Nonostante un differente regolamento (in sostanza ha provato tre differenti “Gixxer” in un mese: in configurazione FIM, AMA e ASBK), Waters ha trovato subito il limite della propria moto tanto da guadagnare un secondo posto in Gara 1 al Queensland Raceway.

Un risultato positivo, anche se il campione 2009 punta sempre alla vittoria, pur in un momento dove le Suzuki ufficiali nell’Australian Sueprbike sembrano faticare un pò troppo, specialmente sulla distanza di gara.

Sono stato contento dei risultati in qualifica e di Gara 1, anche se Jamie Stauffer era davvero imprendibile“, spiega Josh Waters. “Io ho dato il massimo nel week-end per cogliere dei risultati importanti per la Suzuki che mi ha consentito quest’anno di correre anche all’estero e di aiutarmi nel trovare subito il limite con le varie GSX-R 1000 a disposizione.

Non è stato facile, perchè da un campionato all’altro cambiano i regolamenti, gli pneumatici, i tracciati. Mi sarebbe piaciuto lottare per la vittoria, ma Stauffer era davvero forte a Queensland, in più in Gara 2 abbiamo avuto qualche problema di troppo a trovare un passo competitivo“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy