ASBK: si va a Phillip Island, questa volta con la MotoGP

ASBK: si va a Phillip Island, questa volta con la MotoGP

Sesto appuntamento stagionale

Commenta per primo!

Per la terza volta in questa stagione, l’Australian Superbike si ritrova a Phillip Island. Non si tratta di una “esibizione” come quella insieme del V8 Supercars, bensì forse l’appuntamento più importante del campionato, complice la concomitanza con il Motomondiale. Ritorna così un vero e proprio evento per il motociclismo australiano, tanto voluto dalla Federazione nazionale e dall’IEG, nuova società organizzatrice della serie che nonostante le avversità economiche del momento sta cercando di render sempre più interessante il proprio prodotto.

Per il momento con buoni risultati: la lotta per il campionato è più viva che mai, con la coppia del team Motologic Racing Honda, il campione 2008 Glenn Allerton e Wayne Maxwell, in lotta con la rivelazione del team Joe Rocket Suzuki, Joshua Waters, decisamente la miglior promessa in prospetta dell’ASBK.

Separati da pochi punti questo terzetto probabilmente dominerà ogni singolo posto sul podio nelle gare in programma, sperando nell’inserimento di altri pretendenti. Craig Coxhell, ex-campione dell’Australian Superbike e attualmente miglior privato con la Honda del proprio team CJC Racing, ha vinto una delle due manche in programma nell’Australian Superbike Open proprio a Phillip Island ed è determinato a ripetersi.

D’altro canto non si può che parlare del team ufficiale Yamaha, con Jamie Stauffer che a Phillip Island per anni è risultato imbattuto e imbattibile, e della Kawasaki, che nonostante l’annunciato ritiro per il 2010 punta a chiuder nel migliore dei modi questa avventura con Kevin Curtain.

L’appuntamento è quindi per venerdì con le prime prove, per un weekend che oltre al Motomondiale offrirà anche le gare dell’Australian Supersport e dell’Historic Classic con le moto che hanno fatto la storia di questo sport.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy