ASBK: si torna a Phillip Island per il quarto round della stagione 2012

ASBK: si torna a Phillip Island per il quarto round della stagione 2012

Tutti a caccia di Josh Waters

Commenta per primo!

A poco meno di 3 mesi dall’esordio stagionale, l’Australian Superbike ritorno sul mitico tracciato di Phillip Island per il quarto round, secondo consecutivo insieme al V8 Supercars, principale campionato motoristico australiano. Grazie all’apporto della classe “ProStock” (ex-Superstock 1000), nel week-end del 18-20 aprile prossimi l’ASBK affronterà due gare impegnative destinate a rappresentare una tappa cruciale nell’ambito della stagione 2012, fin qui dominata, con pieno merito e titolo, dal campione 2009 Josh Waters. Tra Phillip Island, Hidden Valley e Barbagallo, il portacolori di Suzuki Australia ha conquistato complessivamente 4 vittorie in 6 manche disputate, ritrovandosi al comando della classifica di campionato con un buon margine sui più diretti inseguitori: 33.5 su Wayne Maxwell (Team Honda Racing), 34.5 sul campione in carica Glenn Allerton (Procon Maxima BMW). Un vantaggio abissale, ma che non può lasciar sonni tranquilli a Josh Waters, tornato quest’anno a tempo pieno nell’Australian Superbike con una Suzuki GSX-R 1000 preparata dal Phil Tainton Racing dopo aver ben figurato nei vari “impegni internazionali” del 2011 tra World Superbike (punti mondiali a Phillip Island e Miller Motorsports) e 8 ore di Suzuka, 2° assoluto con Yoshimura Suzuki. Per Waters l’obiettivo dichiarato per il week-end di Phillip Island è di ipotecare il titolo 2012, cercando di ripetere quanto evidenziato lo scorso 26 febbraio con la conquista della Superpole e, da assoluto dominatore, della vittoria di Gara 1, battuto soltanto in volata nella seconda manche da un Wayne Maxwell in stato di grazia. Vice-campione 2010, il portacolori ufficiali del Team Honda Racing conta di ridurre il gap dalla vetta ai comandi di una rinnovata Honda CBR 1000RR Fireblade 2012 preparata dal Motologic Racing, reduce da una “mezza vittoria” conseguita due settimane or sono al Barbagallo Raceway di Perth. Nativo dello Stato di Victoria come Waters, detentore del giro record della categoria (in 1’32” con pneumatici Dunlop “clienti” dei campionati nazionali!), vincitore della 6 ore del 2010 mettendosi in mostra anche nel mondiale Moto2 (11° in griglia, 2° nel Warm Up), Maxwell a Phillip Island è di casa su di un tracciato che dovrebbe metter in mostra il potenziale della BMW del campione in carica Glenn Allerton, mattatore del 2011, in difficoltà in questo primo scorcio di campionato per un problematico adattamento e sviluppo della nuova BMW S 1000 RR 2012 del Procon Racing. “Ninga” in 6 gare non è andato oltre a qualche piazzamento a podio ritrovandosi addirittura fuori nei 3 round dai 4 eletti della Superpole: un rendimento decisamente al di sotto delle aspettative, con l’obiettivo di sancire a Phillip Island il definitivo punto di svolta della stagione 2012. Proposito senza dubbio condiviso da altri attesi protagonisti come il bi-campione Jamie Stauffer (Team Honda Racing), il pluri-vincitore del campionato neozelandese Superbike Robert Bugden (Team Volvo Group Suzuki) e Ben Attard (Team Suzuki Australia), senza trascurare “privati” di lusso come Ben Henry (addirittura 3° in Gara 1 a Perth con la Suzuki del Cube Racing Australian Outdoor Living) e Scott Charlton (Suzuki Racers Edge Performance) destinati a lottare per le posizioni di testa nelle due manche di Phillip Island in programma tra sabato 19 e domenica 20 maggio, parallelamente alla disputa della 300 kilometri Endurance del V8 Supercars. QBE Australian Superbike Championship 2012 La Classifica di Campionato dopo i primi 3 round 01- Josh Waters – Team Suzuki Australia – Suzuki GSX-R 1000 – 130.5 02- Wayne Maxwell – Team Honda Racing – Honda CBR 1000RR – 97 03- Glenn Allerton – Procon Maxima BMW – BMW S1000RR – 96 04- Jamie Stauffer – Team Honda Racing – Honda CBR 1000RR – 87.5 05- Ben Attard – Team Suzuki Australia – Suzuki GSX-R 1000 – 85.5 06- Robert Bugden – Team Volvo Group Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 83 07- Ben Henry – Cube Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 80.5 08- Scott Charlton – Racers Edge Performance – Suzuki GSX-R 1000 – 62 09- Chris Trounson – V.I.P. Petfoods – BMW S1000RR – 26 10- Chris McMillan – McMillan Racing – Yamaha YZF R1 – 24 La Classifica Costruttori 01- Suzuki – 461.5 02- Honda – 205 03- BMW – 143.5 04- Yamaha – 24 05- Kawasaki – 14

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy