ASBK Phillip Island Gara 2: doppietta Honda con Wayne Maxwell

ASBK Phillip Island Gara 2: doppietta Honda con Wayne Maxwell

Batte in volata Josh Waters

Commenta per primo!

Il quarto appuntamento stagionale dell’Australian Superbike 2012 riapre le sorti del campionato. Grazie ad una fantastica doppietta Wayne Maxwell, pilota ufficiale del Team Honda Racing, non soltanto pareggia i conti in materia di vittorie (4 a 4) conseguite in questo primo scorcio di campionato con il capo-classifica Josh Waters, ma si porta ora a soli 22.5 punti dallla leadership. Nativo dello stato di Victoria, vice-campione 2010 e detentore del record sul giro per la categoria a Phillip Island, Maxwell dopo la conquista della Superpole e di Gara 1 si è ripetuto nella seconda manche, questa volta grazie ad un chirurgico sorpasso all’ultimo giro.

Quasi a replicare l’epilogo dello scorso mese di febbraio sempre sul tracciato di Victoria, Maxwell ha passato Waters alla “Lukey Heights”, riuscendo a transitare sul traguardo con soli 571 millesimi di vantaggio, sufficienti per conseguire la quarta vittoria stagionale e la prima doppietta ai comandi della nuova Honda CBR 1000RR Fireblade preparata dal Motologic Racing di Paul Free. Con Maxwell vincitore, grazie a due secondi posti il campione ASBK 2009 Josh Waters conserva la leadership di campionato con la Suzuki GSX-R 1000 iscritta ufficialmente dall’importatore australiano, con la consapevolezza che Maxwell è l’unico credibile rivale nella corsa al titolo.

A completare il podio, staccato di 6″, ha concluso il quattro volte campione neozelandese Superbike Robert Bugden, 3° con la Suzuki preparata dal Phil Tainton Racing ed iscritta sotto le insegne del Team Volvo Group Suzuki, abile a beffare per una manciata di millesimi il campione in carica Glenn Allerton (4° con la Procon Maxima BMW e ormai fuori dai giochi-campionato) e Jamie Stauffer con la seconda CBR del Team Honda Racing.

Settimo sul traguardo Scott Charlton si conferma miglior pilota privato della categoria con la Suzuki GSX-R 1000 del Racers Edge Performance, mentre con il 10esimo posto Linden Magee viaggia indisturbato nella classe “ProStock” (ex-Superstock 1000) complice l’assenza del rivale Nick Waters, fuori gioco per infortunio in attesa di rientrare per il prossimo appuntamento stagionale del 1-3 giugno al Queensland Raceway di Willowbank.

QBE Australian Superbike Championship 2012
Phillip Island, Classifica Gara 2

01- Wayne Maxwell – Team Honda Racing – Honda CBR 1000RR – 12 giri 19’01.135
02- Josh Waters – Team Suzuki Australia – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.571
03- Robert Bugden – Team Volvo Group Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 6.133
04- Glenn Allerton – Procon Maxima BMW – BMW S1000RR – + 6.185
05- Jamie Stauffer – Team Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 6.332
06- Ben Attard – Team Suzuki Australia – Suzuki GSX-R 1000 – + 19.174
07- Scott Charlton – Racers Edge Performance – Suzuki GSX-R 1000 – + 19.239
08- Brodie Waters – Team Suzuki Australia – Suzuki GSX-R 1000 – + 19.279
09- Chas Hern – Pope Building Services – Suzuki GSX-R 1000 – + 28.382
10- Linden Magee – Procon Maxima BMW – BMW S1000RR – + 35.065 (ProStock)
11- Phil Lovett – Lovett’s Earthmoving – Kawasaki ZX-10R – + 52.615 (ProStock)
12- Chris Wacker – QBE Insurance AIROH Helmets – BMW S1000RR – + 52.799 (ProStock)
13- Ben Henry – Cube Racing Australian Outdoor Living – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’07.667 (ProStock)
14- Murray Clark – Griffo’s Haulage Wet4U Race Fairings – BMW S1000RR – + 1’08.148 (ProStock)
15- Colin Lewis – CML Racing Wet4U Race Fairings – Kawasaki ZX-10R – + 1’11.228 (ProStock)
16- Ben Nicolson – Ords Motorcycles – Kawasaki ZX-10R – + 1’17.953 (ProStock)
17- Bryce Van Hoof – Mototrack Accessories – Kawasaki ZX-10R – + 1’18.118 (ProStock)
18- Jesse Wacker – QBE Insurance AIROH Helmets – BMW S1000RR – + 1’31.159 (ProStock)
19- Luke Joyce – Luke Joyce Racing – Honda CBR 1000RR – + 1’41.726 (ProStock)
20- Sophie Lovett – Lovett’s Earthmoving – KTM RC8R – a 1 giro (ProStock)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy