ASBK: inizio difficile di stagione per il Team Honda Racing

ASBK: inizio difficile di stagione per il Team Honda Racing

Stauffer e Hook giù dal podio

Commenta per primo!

Archiviata una positiva esperienza da wild card nei Mondiali Superbike e Supersport dello scorso mese di febbraio a Phillip Island, il Team Honda Racing, formazione ufficiale di Honda Australia nell’ASBK gestita dal Motologic Racing di Paul Free, si aspettava al rientro nell’Australian Superbike di lottare per la vittoria nell’effettivo primo appuntamento stagionale di Symmons Plains in Tasmania. Nonostante buoni riscontri nei test, il bi-Campione ASBK Jamie Stauffer non è andato oltre due quarti posti in gara, meglio rispetto al giovane “rookie” Joshua Hook, vice-Campione nazionale Supersport in carica. Parlando di Jamie Stauffer, i due quarti posti conseguiti a Symmons Plains sono visti come una base di partenza per le prossime gare. “Non sono stati certamente due risultati all’altezza delle nostre aspettative“, afferma il Campione 2006 e 2007 dell’Australian Superbike, “tuttavia è stato un weekend utile per lo sviluppo del nostro pacchetto. Per la prima volta correvamo con le nuove specifiche Dunlop per il 2013, abbiamo trovato una strada da seguire per il futuro. Siamo convinti per il prossimo round al Queensland Raceway di trovare quei decimi che ci sono mancati per lottare per la vittoria“. Deluso Stauffer, cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno Josh Hook, due quinti posti a Symmons Plains nonostante un pauroso crash provocato da Chris Hern al via della prima manche. “Come esordio conquistare due quinti posti non è poi così male“, spiega l’ex prospetto della Red Bull MotoGP Rookies Cup, già Campione nazionale australiano 125 GP. “Non ho commesso errori per tutto il weekend, ho scoperto diversi segreti della mia Fireblade: questo mi servirà per il futuro“. Josh Hook Con BMW e Suzuki che sembrano scappar via Paul Free, titolare Motologic e responsabile dei programmi del Team Honda Racing nell’Australian Superbike, è convinto si possa colmare questo gap sin dai prossimi eventi del calendario 2013. “Considerato che si trattava del nostro primo round con le nuove specifiche Dunlop, sono felice che i nostri due piloti siano riusciti a conquistare punti importanti per la classifica. Ovviamente mi aspettavo qualcosa di più, ma credo che già a Queensland lotteremo per le posizioni di vertice. Abbiamo in programma una serie di test per prepararci al meglio per il prossimo round, questo consentirà a Jamie e Josh di dare del loro meglio al ritorno in pista“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy