ASBK: definite le normative per l’ultimo round 2014 a Phillip Island

ASBK: definite le normative per l’ultimo round 2014 a Phillip Island

In programma nel mese di luglio

Annunciata l’estromissione dell’International Entertainment Group (IEG) dal ruolo di “promoter” del campionato, cancellato il secondo round originariamente in programma sul tracciato di Hidden Valley a Darwin (Northern Territory), la MA (Motorcycling Australia) ha definito il regolamento per l’atto conclusivo dell’Australian Superbike 2014 in programma il 19-20 luglio prossimi al Phillip Island Grand Prix Circuit.

La Federazione Motociclistica Australiana si occuperà dell’organizzazione dell’evento, sulla carta il primo passo in vista di una stagione 2015 dove, necessariamente, sono previsti diversi cambiamenti per “salvare” l’Australian Superbike. Per invitare il maggior numero di piloti al via il costo d’iscrizione previsto per l’evento è di soli 100 dollari australiani per pilota, a patto di presentare la richiesta entro e non oltre il 7 luglio prossimo.

Per questo evento è previsto l’apporto dei principali campionati motociclistici australiani: Superbike, Supersport, Moto3/125 GP, 250 Production, 300 Production (categorie femminili comprese) più, per quanto concerne le “Australian National Classes”, Junior 160 & 85cc, Formula 400, 500 Production e la EVO Unlimited. Confermato anche un montepremi complessivo di 17.900 dollari: 5.000 riservati al Campione dell’Australian Superbike, 2.850 per il vincitore dell’evento.

Per quanto concerne il programma del weekend, per l’Australian Superbike sono previste due gare da disputarsi sulla distanza di 12 giri ciascuna, anticipate da un doppio turno di qualifiche ufficiali (da 20 minuti) e la consueta Superpole.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy