ARRC SuperSports 600: ad Autopolis il quarto round con Kiyonari Vs Fujiwara

ARRC SuperSports 600: ad Autopolis il quarto round con Kiyonari Vs Fujiwara

Separati da 1 solo punto

Commenta per primo!

In concomitanza con l’All Japan Superbike, ad Autopolis torna in pista per il quarto di sei appuntamenti stagionali il PETRONAS FIM Asia Road Racing Championship e, nello specifico, la top class SuperSports 600cc. Dopo Sepang (Malesia), Sentul (Indonesia) e Zhuhai (Cina), l’ARRC affronta il giro di boa della stagione 2012 ritrovandosi nella Terra del Sol Levante con due “samurai” in piena corsa per la conquista del prestigioso titolo di categoria. Grazie alla doppietta di Sentul e tre piazzamenti a podio tra Sepang e Zhuhai, in quel di Okayama si presenterà al comando della classifica di campionato Ryuichi Kiyonari, voluto fortemente dalla Honda nell’Asia SuperSports 600cc, schierato dal team Boon Siew, importatore malese della casa dell’ala dorata. “King Kiyo”, recordman del British Superbike con 43 vittorie e tre titoli (2006, 2007, 2010) da sommare alle quattro affermazioni alla 8 ore di Suzuka e tre nel World Superbike, ad Autopolis correrà in casa su di un tracciato dove ha già avuto modo di correre e vincere nei trascorsi nella ST600 (la Supersport All Japan, campione 2002), ma dove potrà contare su di un esiguo margine in classifica. Complice l’errore di Gara 2 a Zhuhai, Kiyonari è stato di fatto raggiunto dal campione in carica dell’Asia SuperSport 600cc Katsuaki Fujiwara, dai trascorsi vittoriosi nel Mondiale Supersport, deciso a riconfermarsi il riferimento della categoria con la Ninja ZX-6R preparata dal team BEET Kawasaki Racing. “Fuji”, tre vittorie in questo primo scorcio di campionato (doppietta a Sepang, Gara 2 a Zhuhai), darà il tutto e per tutto a Okayama per riportarsi al comando della classifica, pur dovendo fare i conti con una vasta schiera di potenziali “outsiders”. Il primo della lista non può che esser il malese Mohamad Zamri Baba, in trionfo nella trasferta cinese del calendario con la R6 di PETRONAS Hong Leong Yamaha, ora staccato di sole 13 lunghezze da Kiyonari ed in vantaggio rispetto al connazionale Azlan Shah Kamaruzaman, secondo alfiere di Boon Siew Honda e reduce da una convincente comparsata nella ST600 nipponica a Sugo con la stessa moto e team. Con queste premesse si prospetta un week-end senza dubbio interessante per l’Asia Road Racing Championship con al via piloti di Giappone, Malesia, Indonesia, Thailandia e Filippine, serie in crescita per un motociclismo asiatico tutto da scoprire. PETRONAS FIM Asia Road Racing Championship 2012 La Classifica della SuperSports 600cc 01- Ryuichi Kiyonari – MuSASHi Boon Siew Honda Racing – Honda CBR 600RR – 113 02- Katsuaki Fujiwara – Manual-Tech BEET Kawasaki Racing – Kawasaki ZX-6R – 112 03- Mohamad Zamri Baba – PETRONAS Hong Leong Yamaha – Yamaha YZF R6 – 100 04- Azlan Shah Kamaruzaman – MuSASHi Boon Siew Honda Racing – Honda CBR 600RR – 76 05- Dimas Ekky Pratama – Yamaha Indoprom TJM Yamalube KYP – Yamaha YZF R6 – 48 06- Mohamad Fadli Imammuddin – Manual-Tech BEET Kawasaki Racing – Kawasaki ZX-6R – 42 07- Yuki Ito – TeamJP DogFIGHTR Yamaha – Yamaha YZF R6 – 32 08- Md Zaqhwan Zaidi – MuSASHi Boon Siew Honda Racing – Honda CBR 600RR – 30 09- Ahmad Fuad Baharudin – Bike A.R.T. Kawasaki Racing – Kawasaki ZX-6R – 30 10- Sudarmono – Yamaha Yamalube KYT ASH – Yamaha YZF R6 – 30 Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy