American Superbike: Yates salterà le prossime due gare

American Superbike: Yates salterà le prossime due gare

Il pilota Jordan Suzuki non si è ripreso dall’infortunio

Niente ritorno per il pilota National Guard Jordan Suzuki Aaron Yates, o almeno non a breve termine. A riportarlo è il sito statunitense RoadRacingWorld.com, che ha intervistato il team manager Pete Mauhar. Il 36enne di Columbus, Georgia, si è infortunato nel week-end di gare all’Auto Club Speedway di Fontana nello scorso mese di Marzo, rimediando una frattura alla parte bassa della gamba destro.

In quella occasione infatti, durante un turno di libere, Yates è caduto alla curva 10 del tracciato californiano, venendo investito dall’incolpevole Chris Ulrich, pilota Suzuki M4, che era appena dietro di lui prima della caduta. Presto il centauro statunitense, famoso per la sua aggressività in pista, verrà sottoposto ad un esame ai raggi-X al fine di constatare il livello di guarigione di tibia e fibula fratturati, e con il parere dei medici in caso di responso positivo potrà ricominciare a mettere peso sulla gamba.

Quello che è certo, è che Yates salterà i round di Mid Ohio (16-18 luglio) e Laguna Seca (23-25 luglio). Un possibile suo rientro è in previsione per la tappa di Virgina international Raceway (13-15 agosto), e fino a quel momento il giovane canadese Brett McCormick lo sostituirà in sella alla GSX-R 1000 K10.

Valerio Piccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy