American Superbike: titolo importante per Graves e Yamaha

American Superbike: titolo importante per Graves e Yamaha

Hayes ha consegnato un titolo che mancava dal 1991

Commenta per primo!

Al Barber Motorsports grazie a Josh Hayes Yamaha ed il Graves Motorsports hanno festeggiato la conquista del titolo dell’American Superbike, di grande importanza essendo il primo da diversi anni a questa parte.

La Yamaha non vinceva nell’AMA Superbike dal 1991 quando Thomas Stevens conquistò l’unico titolo nella storia della casa dei Tre Diapason della categoria, all’epoca con il team Vance & Hines e la FZR750RR OW01.

A testimoniare l’importanza di questo trionfo la presenza a Birmingham di Keith McCarty, Yamaha Racing Division Manager, e Tom Halverson, Yamaha Road Racing Team Manager.

Sempre presente sui campi di gara invece Chuck Graves che, finalmente, ha potuto festeggiare il primo titolo Superbike nella propria storia dopo aver vinto tutto in questi anni tra le 600.

Yamaha e Graves Motorsports continueranno in Superbike anche nei prossimi anni, sempre con Josh Hayes in sella che proprio alla vigilia di Barber ha rinnovato per altre due stagioni (2011 e 2012).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy