American Superbike: si riparte con Hayes Vs Hayden

American Superbike: si riparte con Hayes Vs Hayden

In Virginia ritorna John Hopkins, Ben Bostrom da seguire

di Redazione Corsedimoto

Laguna Seca ci ha restituito sul gradino più alto del podio Ben Bostrom. In Virginia la speranza è di ritrovare almeno in pista nell’American Superbike John Hopkins. Due supplementari elementi di interesse per la tappa di questo fine settimana al VIR, senza scordarci ovviamente del confronto in campionato tra Josh Hayes e Tommy Hayden. Alla luce della tappa di Laguna Seca il vice-campione in carica di casa Graves Yamaha ha guadagnato qualche punticino portandosi a +9 sul pilota Rockstar Makita Suzuki, in crisi per tutto il weekend con il set-up della propria GSX-R 1000, ma in grado di limitare i danni cogliendo un prezioso terzo posto. In Virginia prevedibilmente Tommy Hayden e tutto il team Yoshimura è atteso al riscatto, con Josh Hayes che punta sulla costanza di rendimento pur già con quattro vittorie all’attivo. La lotta al titolo è tra loro due e non sono previsti recuperi da parte di Jake Zemke, ormai lontano con oltre 50 punti di svantaggio a causa di una “mid-season” davvero da mettersi le mani nei capelli per sè e per tutto il team Jordan Suzuki. Più che Hayes e Hayden, possono decidere le sorti del campionato “arbitri” d’eccezione come Larry Pegram e la sua Ducati, ma anche due eccellenti ritorni in sella. Fuori a Mid Ohio e Laguna Seca, Blake Young è atteso in pista al VIR dopo l’infortunio alla spalla rimediato nei test di Willow Springs: per Tommy Hayden un alleato prezioso per puntare al campionato. Come detto ha confermato il proprio “comeback” John Hopkins, costretto ad operarsi al polso destro proprio quando stava cominciando a… ingranare in questa sua seconda vita nell’AMA. Non riuscisse a guidare è già pronto Jake Holden, degno sostituto nelle ultime tre gare con la Suzuki GSX-R 1000 del team M4 Monster Energy di John Ulrich. E Ben Bostrom? Che dire, la vittoria di Laguna Seca è stata semplicemente perfetta e per la categoria ritrovare un protagonista del genere al top è importantissimo. “BB” subito dopo questo trionfo, che in Superbike gli mancava addirittura dal 2004, si è operato ad un dito della mano destra, ma dovrebbe regolarmente esser al via al Virginia International Raceway, tanto da disputare (e vincere) lo scorso fine settimana una gara Endurance di 4 ore WERA sullo stesso tracciato insieme a Jason DiSalvo ed il compagno di squadra Chris Clark: non male come test…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy