American Superbike: sempre Hayes Vs Young a Elkhart Lake

American Superbike: sempre Hayes Vs Young a Elkhart Lake

Quinto round con il solito confronto tra Yamaha e Suzuki

Commenta per primo!

L’ennesimo capitolo del duello per eccellenza dell’American Superbike di quest’ultimo biennio. A cinque giorni dal quarto round andato in scena, insieme al mondiale di categoria, al Miller Motorsports Park di Tooele, i protagonisti del campionato di riferimento AMA Pro Road Racing affrontano il quinto appuntamento stagionale sul mitico tracciato “Road America” di Elkhart Lake con un acceso confronto per la leadership di campionato tra il bi-campione in carica Josh Hayes (Graves Yamaha) e Blake Young (Yoshimura Suzuki). In quattro distinte occasioni i due migliori interprenti della Superbike made in USA si sono alternati al comando della classifica di campionato ora in mano a Josh Hayes, vincitore/dominatore a Salt Lake City, in grado con la propria Yamaha YZF R1 di avvicinare i tempi del WSBK (mezzo secondo dal best-time di Gara 1 siglato da Marco Melandri!) e di ritrovarsi quale nuovo leader grazie alla quarta affermazione stagionale, la 21esima tra le Superbike, 43esima nei campionati AMA Pro Road Racing, sesto nella graduatoria “All Time”. Come evidenziato dai precedenti round di Daytona, Road Atlanta e Sonoma, ogni gara fa storia a sè consentendo inevitabilmente a Blake Young di tenere il passo del più esperto rivale per la corsa al titolo 2012, testimoniato dai soli 7 punti di svantaggio in classifica, pronto a riproporsi quale leader dell’AMA Superbike a Road America tradizionale “feudo” di casa Yoshimura Suzuki. Terzo a Miller “beffato” all’ultimo giro da un arrembante Josh Herrin (team-mate di Hayes in Graves Yamaha), a Elkhart Lake Young correrà in casa con il chiaro intento di siglare una doppietta fondamentale in ottica-campionato per una stagione 2012 che entra definitivamente nel vivo. Se per il titolo è ormai un discorso riservato a Hayes e Young, per il podio non manca una vasta schiera di pretendenti: dal già menzionato ex-vincitore della 200 miglia di Daytona Josh Herrin, alla coppia di Jordan Suzuki, con Roger Hayden chiamato a lasciarsi alle spalle il week-end di Salt Lake City (tre cadute in tre giorni, l’ultima delle quali proprio in gara) e Ben Bostrom alla riconferma dopo aver rialzato la testa nello Utah al culmine di un primo scorcio di 2012 da dimenticare. Da rivedere a Road America anche le due EBR 1190RS ufficiali dell’Erik Buell Racing, ormai presenza fissa della top-5 con Geoff May ed il campione Daytona SportBike in carica Danny Eslick, entrambi sul podio a Sonoma con la bicilindrica prototipo nata dal genio di Erik Buell. A proposito di “Twins”, la KTM conta di riproporsi ai livelli di Sonoma (top-5 con Chris Fillmore) nella speranza di schierare nuovamente il bi-campione IDM e tester ufficiale KTM Stefan Nebel, fermato a Miller da problemi al visto per correre in America. AMA Pro National Guard SuperBike 2012 La Classifica Piloti dopo i primi 4 round 01- Josh Hayes – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 194 02- Blake Young – Yoshimura Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 187 03- Roger Hayden – National Guard Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 114 04- Josh Herrin – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 109 05- Larry Pegram – Foremost Insurance Pegram Racing – BMW S1000RR – 96 06- Geoff May – Team AMSOIL/Hero – EBR 1190RS – 95 07- Danny Eslick – Team Hero – EBR 1190RS – 86 08- Steve Rapp – Attack Performance – Kawasaki ZX-10R – 83 09- Chris Clark – Yoshimura Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 79 10- Chris Fillmore – KTM/HMC Racing – KTM RC8R – 88 11- Ben Bostrom – Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 75 12- David Anthony – Kneedraggers.com Motul FLY Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 69 13- Robertino Pietri – Team Venezuela – Suzuki GSX-R 1000 – 64 14- Chris Ulrich – M4 Roadracingworld.com Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 53 15- Jake Holden – Evan Steel Performance – BMW S1000RR – 38

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy