American Superbike: Graves Yamaha si prepara al 2012

American Superbike: Graves Yamaha si prepara al 2012

Attacco a due punte con Josh Hayes e Josh Herrin

Commenta per primo!

Tra pochi giorni al Daytona International Speedway inizierà ufficiosamente, con i primi test, la stagione 2011 dell’American Superbike. Il team Graves Yamaha, da due anni vincitore della serie, punterà al “tris” difendendo questa volta la tabella #1 con ben due piloti di assoluto valore, destinati a contrastare l’armata delle tre squadre di riferimento Suzuki.

Il primo della lista non può che esser Josh Hayes, campione 2010 e 2011 con la Yamaha YZF R1 preparata da Graves Motorsports, legato dal contratto con la squadra di Chuck Graves patrocinata da Yamaha Motor Corp. U.S.A. e Monster Energy sino al termine della stagione 2012.

Fresco vincitore del secondo titolo AMA Superbike in carriera, Hayes si ritroverà come compagno di squadra Josh Herrin, 21 anni, vincitore nel 2010 della 200 miglia di Daytona sempre con Graves Yamaha. Vice-campione Daytona SportBike, il giovane talento con trascorsi vittoriosi anche nella Supersport sarà al debutto tra le potenti 1000cc, anche se nel recente passato ha avuto modo di provare in diverse occasioni la YZF R1.

Se Graves Motorsports darà l’assalto alla Superbike con due piloti, resterà presente anche nella Daytona SportBike e AMA SuperSport: i candidati per correre con le R6 “ufficiali” sono Tommy Aquino, la rivelazione Cameron Beaubier e Garrett Gerloff, capace di vincere e conquistare una pole al debutto nella SuperSport quest’anno al New Jersey Motorsports Park.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy