American Superbike: Erik Buell Racing sviluppa la 1190RS

American Superbike: Erik Buell Racing sviluppa la 1190RS

Il debutto nei prossimi mesi anche nell’AMA Superbike

Commenta per primo!

All’Infineon Raceway di Sears Point in Sonoma l’Erik Buell Racing ha conquistato i migliori risultati stagionali nell’American Superbike con la 1125R affidata a Geoff May. L’esperto pilota americano, ex-contendente dell’AMA Superstock, ha condotto la bicilindrica EBR in 12° e 8° posizione nelle due gare in programma, lasciando intravedere margini di miglioramento per l’imminente futuro.

Nel frattempo Erik Buell Racing, forte della partnership con il main sponsor AMSOIL con cui ha siglato un accordo triennale, ha confermato che nei prossimi giorni inizierà lo sviluppo della nuova 1190RS in configurazione “racing” in vista di un possibile esordio nell’American Superbike.

Stiamo portando avanti questo progetto“, ha spiegato Michael Tjon, team manager EBR. “Sappiamo benissimo il potenziale della moto rispetto all’attuale Buell 1125R, per questo faremo di tutto per portarla in pista quanto prima“.

Piccolo problema, la EBR 1190RS tuttora non è omologata presso le sedi competenti AMA Pro Racing e deve rispondere a precisi requisiti: il prezzo non deve superare i 20.000 dollari (la 1190RS costerà quasi il doppio, 38.000 dollari) e dovevano esser già realizzate ben 18 moto prima dell’esordio in gara, esattamente 36 entro il 1 giugno, 72 unità a due settimane dalla disputa dell’ultimo round stagionale.

Deroghe a parte, resta una missione quasi impossibile omologare la Erik Buell Racing 1190RS per questa stagione, anche se l’AMA Pro Racing spesso si è dimostrata molto “elastica” in materia negli ultimi anni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy