American Superbike: ennesimo titolo marche per la Suzuki

American Superbike: ennesimo titolo marche per la Suzuki

Dal 2005 la casa di Hamamatsu trionfa nell’AMA SBK

Commenta per primo!

Se da due anni, ovvero da quando Mat Mladin ha appeso il casco al chiodo, la Suzuki non riesce a vincere il titolo piloti nell’AMA/American Superbike, dal 2005 è a tutti gli effetti imbattuta nella graduatoria marche, grazie ad uno schieramento di piloti/squadre senza precedenti.

Rappresentata in pista dal team ufficiale Rockstar Makita Suzuki (Blake Young e Tommy Hayden), dal Michael Jordan Motorsports (Ben Bostrom con Roger Hayden) e da M4 Suzuki (Martin Cardenas affiancato da Chris Ulrich), la Suzuki ha potuto celebrare la conquista del settimo titolo costruttori consecutivo, il 13° nella storia dell’AMA Superbike.

Dal 2000 ad oggi la Suzuki è stata battuta soltanto in due distinte occasioni, nel 2002 e 2004 dalla Honda quando era presente in forma ufficiale con piloti del calibro di Nicky Hayden, Ben Bostrom e Miguel Duhamel.

In questa graduatoria quest’anno la Suzuki ha conquistato un considerevole bottino di 405 punti contro i 347 della Yamaha ed i 214 di BMW con Kawasaki, Erik Buell Racing, KTM e Honda più staccate.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy