American Superbike: Blake Young ottimista per il 2010

American Superbike: Blake Young ottimista per il 2010

Punta al salto di qualità e magari al titolo

Commenta per primo!

Per Blake Young il 2010 sarà un pò la stagione della verità. Il pupillo di Kevin Schwantz avrà tutto, ma proprio tutto, per dimostrare il proprio valore: la miglior moto dell’American Superbike (Suzuki GSX-R 1000), il miglior team (Rockstar Makita Suzuki), il miglior capotecnico, quel Peter Doyle che ha portato Mat Mladin a vincere 7 titoli.

Young sa di dover dare il massimo per convincere tutti del proprio talento, e a Pit Pass Radio ha confermato queste sue aspettative. “So di dover dimostrare molto nel 2010, ma allo stesso tempo sono davvero impaziente di correre“, afferma Young. “Sono davvero nella posizione migliore per far bene, e questo per me è l’ideale, non posso chieder di meglio“.

Parlando dell’apporto di Peter Doyle, Blake Young è convinto di poter crescere grazie alla sua esperienza. “E’ sicuramente il miglior tecnico sulla piazza, nei primi test ho imparato molto da lui come ho fatto nel 2009 con Mat Mladin. Mi dispiace che lui (Mladin) non corra più, davvero, se si vuol vincere bisogna battere i migliori e mi sarebbe piaciuto provare a lottare con lui“.

Blake Young, che ha corso quest’anno a Donington Park con Alstare Suzuki nel World Superbike, ha già provato la nuova GSX-R a Fontana ottenendo buoni riferimenti cronometrici che lo collocano sicuramente tra i potenziali favoriti per il titolo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy