American Superbike: Blake Young guarda con fiducia al 2010

American Superbike: Blake Young guarda con fiducia al 2010

Dopo una stagione di debutto senza successi

Commenta per primo!

In un solo anno Blake Young è passato dall’incertezza di correre per via di un possibile ritiro Suzuki al disputare una prova del mondiale Superbike a Donington Park. Una stagione molto intensa per il nuovo pupillo di Kevin Schwantz, che dopo diversi podi e buoni risultati aspetta di concretizzare il proprio salto di qualità il prossimo anno come ammesso in un’intervista a Road Racer X.

Questa stagione è andata piuttosto bene“, afferma Young. “Sapevo di incontrare difficoltà a debuttare nella categoria, tornare alle gomme Dunlop e per la prima volta come pilota ufficiale, ma sono riuscito a imparare e fare esperienza raccogliendo anche qualche buon risultato. Il team Yoshimura è il più professionale d’America, mi ha sicuramente aiutato, anche se il livello dell’American Superbike è molto alto“.

Senza più Mat Mladin, Blake Young sa di partire nel 2010 con l’obbligo di difendere nel migliore dei modi i colori American Suzuki nella categoria.

Mi sarebbe piaciuto correre un’altra stagione con Mat, avrei sicuramente imparato qualcosa in più, ma senza di lui sono tenuto a dare il massimo. Il mio obbiettivo per il 2010 sarà quello di provare a vincere almeno una gara, poi a seconda dei risultati pensare anche al campionato“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy