American Superbike: Ben Bostrom si congratula con Mladin

American Superbike: Ben Bostrom si congratula con Mladin

Apprezzamenti per il suo stile di guida e la vittoria di Sonoma

Commenta per primo!

Dopo il miglior tempo nei test del mese scorso, Ben Bostrom era stato chiarissimo: a Sonoma puntava alla vittoria. Trovata finalmente la giusta competitività con la Yamaha YZF R1 ufficiale, BB ha cercato di dare il massimo sul proprio tracciato di casa, ma non è riuscito nell’intento di vincere almeno una manche dell’American Superbike. In gara 1 si è toccato con Mat Mladin (aprendo così le porte alla vittoria di Josh Hayes, suo compagno di squadra che ha interrotto la striscia di 55 successi consecutivi della Suzuki), mentre nella seconda manche non ha potuto che chiudere alle spalle dell’australiano. Cosa rimane al Re di Laguna Seca? Niente se non che congratularsi con il suo rivale..

Sonoma è un tracciato difficile che io amo particolarmente“, ha dichiarato Ben Bostrom. “Ho sempre voluto vincere qui nella Superbike, ma anche quest’anno non ci sono riuscito. Ho dato tutto me stesso per riuscirci, ma purtroppo non è stato possibile. Congratulazioni a Mat (Mladin), ha fatto davvero una seconda manche fantastica: fino a quando l’ho seguito da vicino mi sono davvero esaltato nel vederlo guidare, stava davvero correndo al limite“.

Dal canto suo il vincitore della Daytona 200 di quest’anno, nonchè campione in carica dell’AMA Supersport, può guardare con fiducia alle prossime gare: la sua Yamaha YZF R1 sembra aver finalmente raggiunto un buon livello di competitività, abbastanza per poter eventualmente approfittare delle disavventure di Mat Mladin, come successo per Josh Hayes in Gara 1.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy