American Superbike Barber Gara 1: la prima di Cardenas

American Superbike Barber Gara 1: la prima di Cardenas

Torna sul podio Ben Bostrom, secondo con Jordan Suzuki

Commenta per primo!

Si inizia col sole, si finisce con la pioggia. Le mutevoli condizioni climatiche hanno offerto una classifica a tratti sorprendente per Gara 1 dell’American Superbike al Barber Motorsports Park con il successo finale di Martin Cardenas. Il colombiano del team M4 Suzuki, che proprio a Birmingham vinse lo scorso anno il titolo della Daytona SportBike, è stato il più veloce alla ripartenza in condizioni di “wet race”, imponendo la direzione gara all’esposizione della bandiera rossa per consentire i piloti di effettuare il cambio gomme.

Cardenas, che vanta trascorsi nel mondiale 250cc con Repsol Honda, ha incontrato in Ben Bostrom un temibile avversario, tornato finalmente ai livelli più consoni al suo potenziale e curriculum. “BB” è stato battuto sul traguardo per poco più di 1 decimo, conquistando in ogni caso il primo podio in questa sua avventura con la Suzuki del Michael Jordan Motorsports.

A seguire sul traguardo Blake Young (Yoshimura Suzuki) ed il campione in carica Josh Hayes (Graves Yamaha) che conserva la leadership in campionato con 8 punti di vantaggio proprio sul giovane pilota del Wisconsin. Quinto è Larry Pegram su BMW davanti ai fratelli Roger e Tommy Hayden, recupera fino all’ottava posizione (seppur a quasi 1 minuto dalla vetta) JD Beach con la Kawasaki dell’Attack Performance.

Tredicesimo è Geoff May con la 1125R ufficiale dell’Erik Buell Racing, preceduto sul traguardo dalle BMW di Chris Peris (grande protagonista nelle prime fasi di gara con la BMW Iron Horse ESP) e dell’ex vincitore della 200 miglia di Daytona Steve Rapp, alla quarta presenza con il team San Diego BMW.

AMA Pro National Guard American Superbike 2011
Barber Motorsports Park, Classifica Gara 1

01- Martin Cardenas – M4 Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 21 giri in 1h00’50.401
02- Ben Bostrom – Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.137
03- Blake Young – Rockstar Makita Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.019
04- Josh Hayes – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 2.878
05- Larry Pegram – Foremost Insurance Pegram Racing – BMW S1000RR – + 6.863
06- Roger Hayden – National Guard Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 10.730
07- Tommy Hayden – Rockstar Makita Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 47.857
08- JD Beach – Cycle World Attack Performance – Kawasaki ZX-10R – + 58.522
09- Trent Gibson – Seven Sports – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’00.054
10- Jeremy Toye – San Diego BMW/Locust Powered by Lee’s Cycle – BMW S1000RR – + 1’12.527
11- Chris Peris – Team Iron Horse BMW ESP – BMW S1000RR – a 1 giro
12- Steve Rapp – San Diego BMW/Locust Powered by Lee’s Cycle – BMW S1000RR – a 1 giro
13- Geoff May – AMSOIL EBR Racing – Buell 1125R – a 1 giro
14- Jordan Burgess – ADR Fly Racing – Suzuki GSX-R 1000 – a 1 giro
15- Chris Trounson – San Diego BMW/Locust Powered by Lee’s Cycle – BMW S1000RR – a 1 giro
16- Chris Clark – Y.E.S. Pat Clark Sports Graves – Yamaha YZF R1 – a 1 giro
17- Reese Wacker – Wacker Racing LLC – Suzuki GSX-R 1000 – a 1 giro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy