AMA SuperSport Miller Gara: primo successo per Alexander

AMA SuperSport Miller Gara: primo successo per Alexander

Sotto la pioggia domina il pilota del team Vesrah Suzuki

Commenta per primo!

Sotto la pioggia di Salt Lake City l’unica gara in programma per la classe AMA SuperSport riservata ai giovani talenti del motociclismo americano ha premiato Corey Alexander, 17enne pilota californiano soltanto alla sua seconda stagione da “professionista” dopo trascorsi nella Red Bull US Rookies Cup. Portacolori del team Vesrah Suzuki, ma sotto contratto con il Michael Jordan Motorsports (suo zio Richie è direttore sportivo della formazione che milita con Ben Bostrom e Roger Hayden nella Superbike), Alexander è stato il più determinato sin dallo spegnimento del semaforo. Scattato dalla prima fila, Corey ha presto avvicinato il poleman e dominatore di Sonoma Benny Solis, il quale è caduto al secondo giro all’altezza della curva 9. Ripartito in sella alla Honda CBR 600RR (l’unica iscritta) dell’Erion Racing, Solis si è ritrovato nuovamente a terra senza possibilità di riprendere la contesa, perdendo punti importanti in un fine settimana che assegnava doppio punteggio per il campionato.

Con Solis fuori gioco, Corey Alexander ha avuto vita facile chiudendo i 13 giri con un considerevole margine sugli inseguitori, con il risultato di meritarsi oltre ai 2.000 dollari di premio anche il “Larry H. Miller SuperSport Challenge”, trofeo intitolato al fondatore del tracciato di Tooele. Tornando alla corsa, in seconda posizione distanziato di 18″ ha concluso il colombiano (ma californiano d’adozione) David Gaviria con la Yamaha R6 del LTD Racing, giusto davanti a Travis Ohge (Yamaha GP Bike Parts Racing) a completare il podio.

Soltanto quarto il vincitore di Gara 1 a Daytona Tomas Puerta che non ha corso rischi in un appuntamento non valevole per la “East Division” dove concorre per il campionato. Discorso ben diverso per Elena Myers, quinta in rimonta dalla dodicesima posizione in griglia con la Suzuki GSX-R 600 “ufficiale” del Team M4, nonostante un infortunio al braccio sinistro rimediato in allenamento con il Supermotard.

La 17enne californiana, prima ed unica motociclista nella storia a vincere una competizione targata AMA Pro Racing (lo scorso anno Gara 1 a Sonoma), si porta così con 54 punti al quinto posto nella classifica della “West Division” seppur lontana dal leader Benny Solis, fermo a quota 112, raggiunto a -11 dal vincitore Corey Alexander. Sempre a proposito delle “quote rosa” della SuperSport, Shelina Moreda in rimonta ha concluso 13° seppur doppiata. Per la categoria l’appuntamento è ora rimandato sul tracciato Road America di Elkhart Lake dove concorreranno per la classifica i piloti della East Division.

AMA Pro Motorcycle-Superstore.com SuperSport 2011
Miller Motorsports Park, Classifica Gara

01- Corey Alexander – Vesrah Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – 13 giri in 29’05.528
02- David Gaviria – LTD Racing Y.E.S. Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 18.873
03- Travis Ohge – GP Bike Parts Racing – Yamaha YZF R6 – + 19.250
04- Tomas Puerta – LTD Racing Y.E.S. Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 19.707
05- Elena Myers – M4 Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 45.608
06- Ryan Tarr – B&M Cycle – Yamaha YZF R6 – + 48.911
07- Sebastiao Ferreira – GP Bike Parts Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’05.436
08- Jason Lauritzen – CT Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’09.003
09- Roi Holster – Mach 1 Motorsports – Yamaha YZF R6 – + 1’56.211
10- Rocco Horvath – Rocco Racing – Kawasaki ZX-6R – + 2’01.506
11- Kelly Barnett – Quazi Moto Racing – Yamaha YZF R6 – + 2’03.042
12- Nick Grice – GoPro Cameras – Yamaha YZF R6 – a 1 giro
13- Shelina Moreda – She’z Racing – Yamaha YZF R6 – a 1 giro
14- Howard Crow – Eastside Motorsports – Ducati 848 – a 1 giro
15- Ron Gentile – SRH Racing – Yamaha YZF R6 – a 2 giri

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy