AMA SuperSport: i giovanissimi in gara a Salt Lake City

AMA SuperSport: i giovanissimi in gara a Salt Lake City

Tappa “speciale” per il campionato, in gara la West Division

Commenta per primo!

Per la prima volta nella storia, l’AMA SuperSport, classe riservata ai giovani talenti del motociclismo americano da 16 a 21 anni, farà tappa al Miller Motorsports Park di Tooele, Utah. Un appuntamento “speciale” per la categoria, che oltre ad affiancare il Mondiale Superbike prenderà la denominazione di “Larry H. Miller SuperSport Challenge”, evento intitolato alla memoria del fondatore del tracciato con una sola gara in programma domenica alle 11:50 (le 19:50 ore italiane). Per questa occasione l’AMA Pro Road Racing, insieme ai partner abituali della serie, ha deciso di raddoppiare il montepremi stanziando ben 13.000 dollari (2.000 dei quali riservati al vincitore), favorendo anche l’approdo di “wild card” locali grazie ad un prezzo low-cost in materia d’iscrizione, soltanto 50 dollari. Il risultato è stato quello di presentare uno schieramento di ben 31 piloti, la maggior parte designati a prender punti per la “West Division” che concorrerà nel fine settimana nello Utah. Ovviamente non mancheranno protagonisti della “East Division” che, secondo regolamento, non marcheranno punti per la classifica di campionato risultando “trasparenti” nell’ordine d’arrivo. Regolamenti a parte, per l’AMA SuperSport al Miller Motorsports si prospetta il solito confronto a tre per la vittoria. In rappresentanza della “West” il leader della classifica e dominatore di Sonoma Benny Solis, ex-stella della Red Bull Rookies Cup, passato alle 4 tempi tanto da vincere subito con l’unica Honda CBR 600RR in griglia schierata dal leggendario Erion Racing con supporto di RoadRacingWorld e Red Bull. Il 17enne californiano dovrà vedersela con David Gaviria, giovane colombiano vincitore di Gara 2 a Daytona nonchè il più veloce in 1’57″988 nei test disputati a Miller ad inizio mese proprio davanti a Solis. “Trasparente” per la classifica essendo iscritto alla East Division (dove è il leader indiscusso grazie ai risultati di Daytona) Tomas Puerta, altro sorprendente colombiano protagonista della categoria che punterà alla vittoria con la Yamaha R6 del LTD Racing. In cerca di un risultato convincente anche il talentuoso Corey Alexander (foto in basso, #5), appartenente alla “West Division” con la GSX-R 600 del team Vesrah Suzuki, terzo in campionato a caccia del primo podio in carriera nella SuperSport. Tra i piloti da seguire con interesse figurano il brasiliano, erede di Alex Barros, Sebastiao Ferreira (Mantega Racing), dall’Oregon Travis Ohge (3° a Sonoma in Gara 2 con la Yamaha di GP Bike Parts) e Jett Chandler, figlio dell’ex campione AMA Superbike nonchè pilota dei mondiali SBK e 500cc (con la Cagiva), attualmente sesto nella classifica della East Division. Sarà da verificare il rendimento in gara di Elena Myers, costretta a rinunciare al week-end di Sonoma per l’infortunio al braccio sinistro rimediato in allenamento con il Supermotard. La 17enne californiana, prima motociclista nella storia a vincere una gara targata AMA Pro Road Racing, è attesa al via con la Suzuki GSX-R 600 “ufficiale” del team M4; in rappresentanza delle “quote rosa” non mancherà nemmeno Shelina Moreda, a punti a Sonoma con la Yamaha del Triple Crown Industries, 13° nei test collettivi di inizio mese a Salt Lake City.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy