AMA SuperSport: a Birmingham corre la East Division

AMA SuperSport: a Birmingham corre la East Division

Pausa per la West questo fine settimana

Commenta per primo!

Lo scorso anno il Barber Motorsports Park di Birmingham, Alabama, ospitò il gran finale dell’AMA SuperSport, con l’assegnazione del titolo nazionale sulla base delle due gare in programma nel weekend e conseguente somma punti. Questa volta il “Barber SuperBike Classic” è una tappa valida per la classifica della “East Division” che torna in pista dopo una lunga sosta dall’evento inaugurale della stagione di Daytona, lasciando spazio alla “West” che vede un bel confronto tra David Gaviria, Benny Solis e Corey Alexander per la vittoria finale. Al Barber Motorsports Park la “East” si ripresenta con Tomas Puerta, vincitore di Gara 1 a Daytona, leader in sella alla Yamaha R6 del LTD Racing con 56 punti contro i 35 di James Rispoli, i 32 di Dustin Dominguez. Da questi valori in campo in Alabama riprende la corsa al titolo con il pilota colombiano natural favorito secondo quanto di buono mostrato anche nelle ultime gare, iscritto seppur “trasparente” ai fini campionato della West Division. In Alabama si scambieranno i ruoli i piloti iscritti alle rispettive “Division”, con Puerta che proverà la fuga, pur dovendo confrontarsi con il connazionale e compagno di squadra David Gaviria, senza scordarsi di Benny Solis che con la Honda dell’Erion Racing ha raccolto più punti di tutti nelle ultime gare e di Corey Alexander, vincitore al Miller Motorsports Park con la GSX-R 600 del team Vesrah Suzuki, ormai tra i certi protagonisti della categoria riservata ai giovani talenti del motociclismo americano. Nel lotto dei 35 punti al “Barber SuperBike Classic” non mancheranno nomi come Travis Ohge, già sul podio quest’anno, così come Hayden Gillim (cuginetto del campione del mondo MotoGP Nicky Hayden), Ryan Kerr, Stefano Mesa e Travis Wyman, rivelazione di Elkhart Lake dove ha conquistato la vittoria di Gara 2 con una privatissima Yamaha R6 (priva di sponsorizzazione) messa a disposizione dal concessionario Harv’s Harley Davidson. Sarà da seguire con interesse Elena Myers che a Road America è tornata sui livelli mostrati nel 2010. La 17enne pilota californiana, prima motociclista nella storia a centrare un successo in una corsa targata AMA Pro Racing, ha condotto a lungo la seconda manche salvo poi chiudere in quarta posizione con la Suzuki GSX-R 600 ufficiale preparata da M4 Suzuki con supporto della filiale americana. La Myers punterà alla prima affermazione stagionale in una delle due gare in programma per il weekend a Birmingham da disputarsi sulla distanza di 10 giri: una al sabato, una alla domenica, aspettando i prossimi eventi in calendario a Mid Ohio in Lexington e Laguna Seca in occasione del Red Bull US Grand Prix della MotoGP.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy