AMA Superbike: si torna in pista a Miller insieme al mondiale

AMA Superbike: si torna in pista a Miller insieme al mondiale

Atteso confronto tra Young e Hayes, EBR e KTM in crescita

Commenta per primo!

Per il secondo anno consecutivo, il terzo nell’ultimo lustro, l’AMA Superbike affianca il Mondiale di categoria al Miller Motorsports Park di Tooele nello Utah per il quarto appuntamento stagionale nell’ambito del “Memorial Day Weekend”. Lunedì 28 maggio alle 14:00 locali, tra le due manche del WSBK, i 25 attesi protagonisti del campionato di riferimento targato AMA Pro Road Racing si confronteranno nell’unica gara in programma, la settima di questa stagione 2012 vissuta sul confronto tra Blake Young (Yoshimura Suzuki) e Josh Hayes (Graves Yamaha), mattatori dell’ultimo biennio dell’AMA/American Superbike, vincitori ciascuno di 3 gare a testa in questo primo scorcio di campionato tra Daytona, Road Atlanta e Sonoma. Alla luce dell’errore della seconda manche all’Infineon Raceway di Sears Point, Josh Hayes, bi-campione in carica ai comandi della Yamaha YZF R1 preparata dal Graves Motorsports, si ritrova ora costretto ad inseguire a soli 4 punticini dal “runner-up” 2011, fin qui esente da errori, determinato a far suo un titolo che in Yoshimura Suzuki manca dal 2009 ad opera del leggendario Mat Mladin. Il giovane pupillo di Kevin Schwantz, meteora del Mondiale Superbike (prese parte al round di Donington Park 2009 con Alstare Suzuki), si pone come candidato #1 alla vittoria per il “BigM Weekend” di Salt Lake City, in trionfo lo scorso anno in volata proprio su Josh Hayes e Tommy Hayden, all’epoca suo compagno di squadra. Autore di un’eccezionale rimonta in Gara 1 a Road Atlanta dall’ultima posizione in griglia (conseguenza della caduta al primo via per un contatto sempre con Hayes), Blake Young punta a conferma l’imbattibilità di Yoshimura Suzuki al Miller Motorsports Park che prosegue dal 2007 ad oggi, con quattro vittorie firmate Ben Spies (doppietta nel 2007 e 2008) ed il successo da lui stesso conseguito 12 mesi or sono. Per Josh Hayes si prospetta una gara apparentemente “in rincorsa”, ma con la consepevolezza che quest’anno è un discorso-a-due per il gradino più alto del podio, anche se a Tooele non sono escluse sorprese nelle posizioni che contano. Vincitore lo scorso anno a Miller tra le Daytona SportBike, Josh Herrin è il primo degli “outsiders” con la seconda R1 di Monster Energy Graves Yamaha, affiancato da Roger Hayden, terzo in campionato con la Suzuki GSX-R 1000 del Michael Jordan Motorsports vestita dei colori National Guard. Sempre per quanto concerne la formazione della leggenda NBA, si spera di ritrovare quanto prima Ben Bostrom, disastroso nei primi 3 round con tante cadute all’attivo con la “Gixxer” contraddistinta dal numero 23. Chi è invece ha già assaporato il gusto del podio sono i due piloti dell’Erik Buell Racing, il bi-campione Daytona SportBike Danny Eslick (3° in Gara 1 a Sonoma, ad un soffio dal secondo posto di Blake Young) e Geoff May, artefici del salto qualitativo sul piano prestazione della EBR 1190RS, Superbike “prototipo” 1190cc bicilindrica, primo progetto post-era Harley Davidson del genio di Erik Buell. Nel confronto tra costruttori doverosa menzione per la BMW con il sempreverde Larry Pegram e per la Kawasaki, ribattezzata “Black Ops AP10”, dell’Attack Performance, futuribile CRT per i round della MotoGP a Laguna Seca e Indianapolis, affidata all’ex vincitore della 200 miglia di Daytona Steve Rapp. Da seguire con interesse anche la KTM RC8R ufficiale del KTM/HMC Racing con il bi-campione IDM Superbike (e tester ufficiale KTM) Stefan Nebel e Chris Fillmore, 5° assoluto a Sonoma, nella speranza di raggiungere quanto prima il podio nell’AMA Superbike. AMA Pro National Guard SuperBike 2012 La Classifica dopo i primi 3 round 01- Blake Young – Yoshimura Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 166 02- Josh Hayes – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 162 03- Roger Hayden – National Guard Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 114 04- Josh Herrin – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 84 05- Larry Pegram – Foremost Insurance Pegram Racing – BMW S1000RR – 82 06- Geoff May – Team Amsoil/Hero – EBR 1190RS – 77 07- Steve Rapp – Attack Performance – Kawasaki ZX-10R – 73 08- Danny Eslick – Team Hero – EBR 1190RS – 71 09- Chris Fillmore – KTM/HMC Racing – KTM RC8R – 66 10- Chris Clark – Yoshimura Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 66 11- Robertino Pietri – Team Venezuela – Suzuki GSX-R 1000 – 64 12- Ben Bostrom – Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 59 13- David Anthony – Kneedraggers.com Motul FLY Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 57 14- Chris Ulrich – M4 Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 44 15- Jake Holden – Evan Steel Performance – BMW S1000RR – 38

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy