AMA Superbike: prima vittoria in carriera per Josh Herrin

AMA Superbike: prima vittoria in carriera per Josh Herrin

Vittoria a Daytona in Gara 1 e leadership in classifica

Ha atteso un anno, ma ne è valsa la pena. Josh Herrin, giovane talento “svezzato” da Yamaha Motor Corporation U.S.A. nei campionati AMA Pro Road Racing, ha conquistato la vittoria in Gara 1 dell’AMA Superbike al Daytona International Speedway, la prima affermazione in carriera nella “top class” per il talentuoso pilota californiano. Vincitore della 200 miglia di Daytona nel 2010, Herrin in Gara 1 ha sfruttato il ritiro per un problema tecnico del proprio compagno di squadra (nonchè tri-Campione in carica) Josh Hayes conquistando una splendida vittoria, legittimata dall’aver resistito nei 15 giri di gara agli assalti di Martin Cardenas. Impossibilitato a ripetere lo stesso passo velocistico della prima manche, in Gara 2 Herrin si è accontentato di un secondo posto utile per riconfermarsi leader del campionato seppur con 1 sola lunghezza di vantaggio rispetto a Cardenas. “A Daytona volevo dimostrare di poter esser un pilota vincente anche in Superbike“, ha spiegato Josh Herrin. “Il 2012 è stato un buon anno di esordio nella categoria, ma per tutto l’inverno mi è rimasto l’amaro in bocca per non aver vinto una gara. Finalmente ci sono riuscito e ora so che posso vincere ancora e lottare per il campionato. Primo successo in carriera tra le Superbike Certo, sono stato favorito dall’uscita di scena di Josh (Hayes), ma battere Martin (Cardenas) non è mai facile. Spero di ripetermi a Road America, mi sento più forte e più a mio agio in sella alla R1 rispetto alla passata stagione: cambiare lo stile di guida ed un anno di esperienza in sella mi hanno sicuramente aiutato per conquistare questa prima vittoria“. Nella (lunga) sosta tra Daytona ed Elkhart Lake, Josh Herrin si è sottoposto ad un intervento chirurgico “di routine” per risolvere la sindrome compartimentale del braccio sinistro: una ragione in più per esser sempre più in forma in vista della “fase calda” della stagione 2013.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy