AMA Superbike: nel 2015 si correrà con regolamento “EVO”

AMA Superbike: nel 2015 si correrà con regolamento “EVO”

L’AMA avvicina il regolamento del Mondiale SBK

Commenta per primo!

Seppur con un anno di ritardo rispetto a quanto comunicato in precedenza, l’AMA Pro Road Racing ed il promoter DMG hanno confermato la “rivoluzione regolamentare” dei principali campionati motociclistici americani per il 2015. Se nella prossima stagione sostanzialmente ci sarà una riconferma dell’attuale regolamento tecnico (seppur con limiti nei costi dell’elettronica con un “price cap” di 18.000 dollari) dell’AMA Superbike, per il 2015 è prevista in grandi linee l’adozione del nuovo regolamento “EVO” del Mondiale Superbike. A ribadirlo, con una nota ufficiale rilasciata dall’AMA Pro Road Racing, è stato Michael Gentry, Chief Operating Officer dell’AMA Pro Racing, che ha anticipato alcune delle principali novità previste per il 2015. “Abbiamo definito un programma a lungo termine all’insegna del rinnovamento per i nostri campionato ed, in particolare, l’AMA Superbike. Il nostro obiettivo, condiviso con squadre, piloti e rappresentanti delle case costruttrici, è di elevare ad alti livelli il motociclismo su pista in Nord America: per questo abbiamo previsto una serie di modifiche al regolamento tecnico per contenere i costi, già discussi con i responsabili del Mondiale Superbike e dei principali campionati nazionali“. Si fa verso (finalmente!) un’effettiva unificazione del regolamento tecnico tra World e AMA Superbike, accolto favorevolmente dalla stra-grande maggioranza degli addetti ai lavori. Se per la “rivoluzione regolamentare” dell’AMA Superbike bisognerà attendere il 2015, già dall’anno prossimo vi saranno una serie di novità nei campionati AMA Pro Road Racing. L’AMA SuperSport, dal 2009 riservata prevalentemente ai giovani talenti del motociclismo americano, non sarà più suddivisa in due “Divisions” (East e West, con classifica “National” definita in base ai risultati combinati delle due graduatorie), bensì in un unico campionato. Dal 2015 inoltre la SuperSport sarà integrata all’attuale Daytona SportBike, originariamente per volontà del promoter DMG la classe di riferimento del motociclismo USA, oggi la categoria eletta per la disputa della 200 miglia di Daytona. Dal 2015 si avranno così la rinnovata top class AMA Superbike, un solo campionato Daytona SportBike comprensivo dei piloti dell’AMA SuperSport, la riconferma del monomarca Harley-Davidson XR1200 Series più una categoria “entry-level”, con due possibilità in studio: una formula “Moto3” (250cc 4 tempi) o “Production”, con le attuali 250cc 4 tempi di produzione o addirittura 500cc, ispirate all’European Junior Cup che si disputa con le Honda CBR500R.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy