AMA Superbike Laguna Seca Qualifiche: Hayes 1°, Bostrom 2°!

AMA Superbike Laguna Seca Qualifiche: Hayes 1°, Bostrom 2°!

Avvincenti qualifiche con Ben Bostrom velocissimo

di Redazione Corsedimoto

Josh Hayes in pole nell’AMA Superbike ormai non è più una notizia: si tratta di un appuntamento fisso in ogni evento del calendario 2012. Anche al Mazda Raceway di Laguna Seca, tracciato dove in carriera non ha mai vinto, il bi-campione American Superbike in carica nell’unico turno di qualifiche ufficiali disputatosi nel tardo pomeriggio di sabato 28 luglio ha spiccato il miglior riferimento cronometrico in 1’24″446, sufficiente non soltanto per partire ancora una volta davanti a tutti in gara, ma per avvicinare i tempi della MotoGP (sarebbe 20° in griglia davanti a tre CRT) e viaggiare sotto al record del mondiale di categoria del 2002 siglato da Troy Bayliss (1’24″833).

Confronti sulla carta poco indicativi, ma che danno risalto allo stato di grazia vissuto dall’esperto pilota di Graves Yamaha, deciso domani in gara (partenza subito dopo la corsa riservata alla MotoGP) a proseguire la sequenza di sette (!) vittorie consecutive e dieci stagionali, scrivendo il proprio nome nell’albo d’oro di Laguna Seca accanto a nomi celebri del calibro di (tra gli altri) Freddie Spencer, Eddie Lawson, Wayne Rainey, Nicky Hayden e Ben Spies. Un traguardo alla portata per il buon Hayes, ormai senza rivali nella corsa al terzo titolo consecutivo considerati i problemi di Blake Young, soltanto sesto con la Suzuki Yoshimura, in difficoltà nell’arco di tutto il fine settimana: di certo non proprio il massimo per recuperare parte di 67 punti di svantaggio in campionato…

Se il pupillo di Kevin Schwantz è in crisi di risultati, torna protagonista nella “sua” Laguna Seca il “Re del Cavatappi”, Ben Bostrom, 2° e mai così in alto in qualifica nell’ultimo biennio da pilota Suzuki schierato dal Michael Jordan Motorsports. Iscritto con il numero 23 dell’icona (leggenda) del Baskey dei primi anni ’90, “BB” ha avvicinato a poco più di 2/10 dalla pole confermando un feeling semplicemente straordinario con il tracciato di Monterey dove in carriera ha trionfato in otto distinte occasioni e cinque differenti categorie: nell’AMA/American Superbike (2004 con la CBR 1000RR di American Honda, 2010 la Yamaha R1 del Pat Clark Sports), Daytona SportBike (2009, Graves Yamaha), AMA Supersport (2008, sempre con il team Graves ed una R6) e Formula Xtreme (2004, Honda CBR 600RR ufficiale), più tre vittorie nel World Superbike tra il 1999 (wild card con la Ducati 996 Vance & Hines) e 2001 (indimenticabile doppietta con la 996 ufficiale di Ducati L&M).

Bostrom sarà dunque uno dei candidati al gradino più alto del podio insieme al proprio compagno di squadra in Jordan Suzuki Roger Hayden, 3° a completare la prima fila (a 3 e non 4 piloti a Laguna Seca rispettando lo schieramento di partenza della MotoGP), seguito nell’ordine da Josh Herrin (Graves Yamaha), la EBR 1190RS ufficiale dell’Erik Buell Racing di Geoff May. Sfortunato invece il bi-campione Daytona SportBike Danny Eslick, ottavo e a terra nella mattinata al “Cavatappi” per un problema tecnico alla propria EBR tanto da lasciare olio in piena traiettoria coinvolgendo gli incolpevoli Larry Pegram (10° su BMW) e l’esordiente campione australiano Superbike in carica Glenn Allerton, 14° con la S1000RR di HP/San Diego BMW. Non ha invece girato lo stakanovista (MotoGP e AMA in un solo week-end tra APR CRT e Kawasaki ZX-10R) Steve Rapp, si è qualificato invece in 18esima posizione il nostro Ivan Sala con la Suzuki del Racers Edge Performance.

AMA Pro National Guard SuperBike 2012
Laguna Seca, Classifica Riepilogativa Qualifiche

01- Josh Hayes – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’24.446
02- Ben Bostrom – Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1’24.657
03- Roger Hayden – National Guard Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1’24.867
04- Josh Herrin – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’25.029
05- Geoff May – Team AMSOIL/Hero – EBR 1190RS – 1’25.043
06- Blake Young – Yoshimura Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 1’25.073
07- Taylor Knapp – Riders Discount K&L Supply – Suzuki GSX-R 1000 – 1’25.786
08- Danny Eslick – Team Hero – EBR 1190RS – 1’25.901
09- Chris Clark – Yoshimura Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 1’25.975
10- Larry Pegram – Foremost Insurance Pegram Racing – BMW S1000RR – 1’25.011
11- Jake Holden – Buyredline.com – Honda CBR 1000RR – 1’26.068
12- Stefan Nebel – KTM/HMC Racing – KTM RC8R – 1’26.498
13- Glenn Allerton – DVS Suspension Racing – BMW S1000RR – 1’26.607
14- Steve Rapp – Attack Performance – Kawasaki ZX-10R – 1’26.798
15- Chris Ulrich – M4 Roadracingworld.com Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1’27.046
16- Ricky Corey – RCR Performance – Yamaha YZF R1 – 1’27.489
17- Jordan Burgess – Kneedraggers.com Motul FLY Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 1’28.899
18- Ivan Sala – RacersEdgePerformance.com – Suzuki GSX-R 1000 – 1’29.411
19- Bostjan Skubic – Riders Discount Vesrah Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1’29.566
20- Johnny Rock Page – Kneedraggers.com Motul FLY Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 1’29.980
21- Reno Karimian – Team Air – Kawasaki ZX-10R – 1’30.626
22- Tony Porter – EDR – Kawasaki ZX-10R – 1’32.688

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy