AMA Superbike Laguna Seca Gara: Josh Hayes non si batte

AMA Superbike Laguna Seca Gara: Josh Hayes non si batte

Ottava vittoria consecutiva, fuga campionato

Commenta per primo!

A 38 anni Josh Hayes, bi-Campione AMA Superbike in carica, sta vivendo un vero e proprio stato di grazia riuscendo ad infrangere ogni record personale e della categoria. Al Mazda Raceway di Laguna Seca, tracciato dove (strano da dirsi) non aveva mai vinto in carriera, si è aggiudicato l’undicesima vittoria stagionale (a -1 dal record di Mat Mladin), l’ottava consecutiva e, soprattutto, una seria ipoteca al terzo titolo consecutivo. Scattato dalla pole, il nativo del Mississipi nelle fasi iniziali della contesa ha incontrato come unico potenziale avversario il proprio giovane compagno di squadra in Graves Yamaha (e vincitore a Laguna Seca nel 2010 tra le SportBike) Josh Herrin.

I due, per qualche giro, si son dati battaglia senza esclusione di colpi, non prima della prevedibile fuga in solitaria di Hayes dal quinto giro in avanti, tanto da transitare all’esposizione della bandiera a scacchi con un netto vantaggio di 9″ rispetto ad un quartetto di inseguitori in piena bagarre per i restanti due gradini del podio. Con questa vittoria Hayes scrive il proprio nome nell’albo d’oro dell’AMA Superbike a Laguna Seca accanto a a nomi celebri del calibro di Freddie Spencer, Eddie Lawson, Wayne Rainey e Nicky Hayden, celebrando la 28esima affermazione in carriera nella categoria (4° nella graduatoria All Time), 50 tonde tonde nei vari campionati AMA Pro Road Racing. Con questa superiorità, agli avversari sono rimaste le briciole a cominciare dal rivale nella corsa al titolo Blake Young, secondo in rimonta su Yoshimura Suzuki, ora a 74 punti di svantaggio in campionato con più soltanto sei manche da disputarsi tra Millville, Miami e New Orleans.

A suggellare l’ennesima giornata trionfale di Graves Yamaha ci ha pensato invece Josh Herrin, terzo sul traguardo, “beffato” da Young in volata per soli 24/1000 nella corsa al secondo gradino del podio, ma pur sempre davanti alla EBR 1190RS ufficiale dell’Erik Buell Racing affidata al bi-campione Daytona SportBike Danny Eslick (4°) e al “Re del Cavatappi” Ben Bostrom, 5° con la Suzuki GSX-R 1000 del Michael Jordan Motorsports dopo aver sfiorato ieri la conquista della pole position. Gara da dimenticare invece per Roger Hayden, soltanto ottavo a precedere la KTM RC8R ufficiale del KTM/HMC Racing dell’ex bi-campione IDM Superbike (e tester KTM) Stefan Nebel, costretto al ritiro invece Steve Rapp, impegnatissimo nel week-end di Laguna Seca tra AMA e MotoGP con la esordiente APR di Attack Performance mancando tuttavia la qualificazione per la corsa.

Da segnalare infine la sedicesima posizione del nostro Ivan Sala, al via di Laguna Seca con una Suzuki GSX-R 1000 del Racers Edge Performance, non distante dalla seconda Yoshimura Suzuki di Chris Clark (15°). Per l’AMA/American Superbike l’appuntamento è ora rimandato al 7-9 settembre prossimi per il 9° round 2012 in agenda al New Jersey Motorsports Park di Millville.

AMA Pro National Guard SuperBike 2012
Laguna Seca, Classifica Gara

01- Josh Hayes – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 23 giri in 32’54.966
02- Blake Young – Yoshimura Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 9.084
03- Josh Herrin – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 9.108
04- Danny Eslick – Team Hero – EBR 1190RS – + 9.497
05- Ben Bostrom – Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 9.920
06- Geoff May – Team AMSOIL/Hero – EBR 1190RS – + 14.968
07- Taylor Knapp – Riders Discount K&L Supply – Suzuki GSX-R 1000 – + 31.647
08- Roger Hayden – National Guard Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 40.448
09- Stefan Nebel – KTM/HMC Racing – KTM RC8R – + 44.152
10- Larry Pegram – Foremost Insurance Pegram Racing – BMW S1000RR – + 46.278
11- Chris Ulrich – M4 Roadracingworld.com Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 53.709
12- Glenn Allerton – DVS Suspension Racing – BMW S1000RR – + 55.896
13- Ricky Corey – RCR Performance – Yamaha YZF R1 – + 1’11.638
14- Jordan Burgess – Kneedraggers.com Motul FLY Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’17.940
15- Chris Clark – Yoshimura Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’24.170
16- Ivan Sala – RacersEdgePerformance.com – Suzuki GSX-R 1000 – a 1 giro
17- Johnny Rock Page – Kneedraggers.com Motul FLY Racing – Suzuki GSX-R 1000 – a 1 giro
18- Bostjan Skubic – Riders Discount Vesrah Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – a 1 giro

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy