AMA Superbike: in Ohio la stagione 2013 entra nel vivo

AMA Superbike: in Ohio la stagione 2013 entra nel vivo

Quarto round con Hayes in rimonta su Cardenas

Commenta per primo!

La rimonta in campionato di Josh Hayes, la voglia di riscatto di Martin Cardenas, le incursioni al vertice di outsider quali Josh Herrin e Roger Hayden. Non mancano le ragioni d’interesse per il quarto appuntamento stagionale dell’AMA Superbike in programma questo fine settimana al Mid Ohio Sports Car Course di Lexington, tracciato inaugurato nell’ormai lontano 1962 e da 31 anni presenza fissa del calendario dei campionati AMA Pro Road Racing, un’occasione per i protagonisti della top class del motociclismo americano di guadagnare punti preziosi in vista della fase decisiva della stagione con due round in sequenza tra Mid Ohio e, pochi giorni più tardi, Laguna Seca. La trasferta in Ohio rappresenta così un punto di svolta del campionato, specie per chi ha saputo porre rimedio in sole quattro gare alla “falsa partenza” dello scorso mese di marzo a Daytona. Costretto ad un doppio ritiro sul celebre Speedway della Florida, il tri-Campione in carica nonchè “Mississippi Madman” Josh Hayes non ha sbagliato nulla tra Road America e Barber siglando una “doppia-doppietta” valsa il riaggancio in classifica: da -48 a soli 10 punti da recuperare nei confronti del capoclassifica Martin Cardenas, arricchendo oltretutto il proprio palmares di successi nell’AMA Superbike (ben 28) e nei campionati d’Oltreoceano (51 in tutto). A 38 anni il portacolori Graves Yamaha resta l’indiscusso riferimento della Superbike targata AMA Pro, con la possibilità al termine del weekend al Mid Ohio Sports Car Course di ritrovarsi quale nuovo capoclassifica grazie a trascorsi a dir poco favorevoli: doppietta nel 2009 e 2012, una vittoria in Gara 1 nel 2010. Herrin e Hayden pronti alla bagarre Chi invece non ha mai vinto in Ohio è il recordman della Daytona SportBike ed attuale leader della classifica Martin Cardenas, al ritorno quest’anno in Superbike con l’investitura di pilota ufficiale Yoshimura Suzuki, ora costretto a difendere un esiguo margine di 10 punti su Hayes, 13 nei confronti di Josh Herrin. Vincitore di Gara 2 a Daytona all’esordio da portacolori del Yoshimura Suzuki Factory Racing Team, il fenomenale pilota colombiano avrà il suo bel da fare per riscattare un weekend a Birmingham sottotono con più problemi del previsto sulla distanza di gara con la propria Suzuki GSX-R 1000, a suo dire già risolti per dare l’assalto alla vittoria a Mid Ohio. Questa la speranza di Cardenas con le gerarchie in Suzuki messe in seria discussione da un “ritrovato” Roger Hayden, l’unico ad impensierire Josh Hayes nelle due gare al Barber Motorsports Park sfiorando in entrambi i casi la vittoria. Con la “Gixxer” vestita dei colori National Guard ed iscritta dal Michael Jordan Motorsports, RLH punta senza mezzi termini alla vittoria in Ohio, traguardo già raggiunto in passato tra Daytona SportBike e Harley-Davidson XR1200 Series dal proprio compagno di squadra Danny Eslick, sesto in campionato e preceduto dal veterano Larry Pegram con la Yamaha R1 “Clienti” di Graves Motorsports schierata dal proprio Foremost Insurance Pegram Racing. Roger Hayden (54) in evidenza a Birmingham Mid Ohio sarà inoltre un weekend importante per trovar conferme alla crescita sul piano prestazione della KTM RC8R ufficiale del KTM/HMC Racing condotta da Chris Fillmore, a ridosso della top-5 a Barber e settimo in campionato, miglior bicilindrica a scapito delle EBR 1190RS di Geoff May e Aaron Yates che potranno contare sui nuovi finanziamenti del colosso Hero, subentrato con una quota azionaria in Erik Buell Racing. Basterà? AMA Pro National Guard SuperBike 2013 La Classifica di Campionato 01- Martin Cardenas – Yoshimura Suzuki Factory Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 144 02- Josh Hayes – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 134 03- Josh Herrin – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 131 04- Roger Hayden – National Guard Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 107 05- Larry Pegram – Foremost Insurance Pegram Racing – Yamaha YZF R1 – 106 06- Danny Eslick – Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 94 07- Chris Fillmore – KTM/HMC Racing – KTM RC8R – 79 08- David Anthony – Motorsport.com Motul Fly Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 70 09- Geoff May – Team Hero – EBR 1190RS – 60 10- Chris Clark – Yoshimura Suzuki Factory Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 55 11- Aaron Yates – Team AMSOIL/Hero – EBR 1190RS – 54 12- Chris Ulrich – M4 Broaster Chicken Racing – Honda CBR 1000RR – 54 13- Cory West – Team RSRacecraft EBR – EBR 1190RS – 43 14- Taylor Knapp – KTM/HMC Racing – KTM RC8R – 36 15- Reese Wacker – Pilot Travel Centers/Wacker Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 34

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy