AMA Superbike: a Laguna Seca insieme alla MotoGP

AMA Superbike: a Laguna Seca insieme alla MotoGP

Dal 1976 l’AMA SBK fa tappa al Mazda Raceway

Commenta per primo!

Trentasette anni di storia, per un evento tradizionalmente in programma addirittura dal 1976. Questo fine settimana l’AMA Superbike torna al Mazda Raceway di Laguna Seca nell’ambito del Red Bull U.S. Grand Prix della MotoGP, quinto appuntamento stagionale con soltanto una gara in programma nella giornata di domenica 21 luglio. In 37 anni sul tracciato di Monterey sono saliti sul gradino più alto del podio nella top class del panorama AMA Pro Road Racing piloti del calibro di Freddie Spencer (persino con la Ducati nel 1995), Eddie Lawson, Wayne Rainey, Fred Merkel, Bubba Shobert, Doug Polen, Miguel Duhamel, Nicky Hayden, Mat Mladin e Ben Spies: qui è stata scritta la storia del motociclismo a stelle e strisce, qui nel fine settimana si assisterà ad una svolta cruciale della stagione 2013 con tre grandi interpreti della Superbike d’Oltreoceano racchiusi in soli 5 punti ai vertici della classifica di campionato. Costretto a rimediare al doppio ritiro (per problemi tecnici alla propria Yamaha R1) di Daytona del marzo scorso accusando ben 48 punti di svantaggio dalla vetta, il tri-Campione AMA Superbike in carica Josh Hayes in soli tre round ha saputo colmare il gap e persino conquistare la testa della graduatoria, deciso a rafforzare questo primato a Laguna Seca dove lo scorso anno riuscì a far sua la prima vittoria in carriera al Mazda Raceway. Leggenda vivente del motociclismo americano con 29 affermazioni tra le Superbike e 52 nei vari campionati AMA Pro Road Racing, il “Mississippi Madman” si presenterà a Monterey comprensibilmente con i favori del pronostico, ma con due credibili avversari distanziati di una manciata di punti. Hayes (1) in bagarre con Herrin (2) e Hayden (54) A sole 4 lunghezze, vincitore di Gara 1 a Daytona e lo scorso fine settimana della seconda manche al Mid Ohio Sports Car Course di Lexington, il proprio compagno di squadra Josh Herrin (Monster Energy Graves Yamaha) si è riproposto tra i pretendenti per il titolo di categoria riscattando una serie di gare al di sotto le aspettative, ritrovando quel feeling con la Yamaha R1 preparata da Graves Motorsports evidenziato soprattutto nel corso della “Daytona Bike Week”. Ex-stella delle classi SportBike e Supersport, ora Herrin insegue a -4 dal più titolato ed esperto team-mate, in vantaggio di 1 solo punto rispetto al colombiano recordman della Daytona SportBike Martin Cardenas, tornato quest’anno in Superbike dopo la positiva esperienza del 2011 (una vittoria e “Rookie of the Year”) con M4 Suzuki, questa volta con l’investitura di pilota ufficiale Yoshimura Suzuki. Meteora del Motomondiale (un biennio di militanza in 250cc con Aprilia BQR e Repsol Honda tra il 2005 ed il 2006), trasferitosi a tempo pieno negli States a partire dal 2007, Martin Cardenas ha iniziato al meglio questa avventura in Yoshimura con la vittoria di Gara 2 a Daytona conservando la testa della classifica fino allo scorso fine settimana a Mid Ohio. Il nativo di Medellin spera a Laguna Seca di dare una svolta ad una serie di apparizioni sfortunate, vantando trascorsi convincenti su questo tracciato specie nella SportBike, poleman e 2° (battuto soltanto in volata per 92 millesimi) lo scorso anno. EBR e KTM le bicilindriche dell'AMA Superbike Se per la vittoria sembra esser un discorso a tre, non si possono escludere i due alfieri del Michael Jordan Motorsports Roger Hayden (Suzuki GSX-R 1000 #54 vestita dei colori National Guard, trascorsi a Laguna Seca di successo in Supersport ed un paio di apparizioni in MotoGP con Kawasaki e LCR Honda) e Danny Eslick (Suzuki GSX-R 1000 #23 con le grafiche del “brand” di Michael Jordan), quest’ultimo due volte quarto a Mid Ohio, ma soprattutto vincitore a Monterey nel 2011 tra le SportBike. Da seguire nella gara in programma domenica a partire dalle 15:30 locali (ma si ripeterà il prossimo mese di settembre in concomitanza con il Mondiale Superbike) anche la “Battle of Twins” tra le KTM RC8R ufficiali del KTM/HMC Racing condotte da Chris Fillmore (addirittura settimo in campionato) e Taylor Knapp e le EBR 1190RS dell’Erik Buell Racing (con il supporto del colosso Hero) condotte da Geoff May ed un veterano quale Aaron Yates, tuttora alla ricerca del primo podio nell’AMA Superbike. AMA Pro National Guard SuperBike 2013 La Classifica di Campionato 01- Josh Hayes – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 191 02- Josh Herrin – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 187 03- Martin Cardenas – Yoshimura Suzuki Factory Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 186 04- Roger Hayden – National Guard Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 133 05- Danny Eslick – Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 130 06- Larry Pegram – Foremost Insurance Pegram Racing – Yamaha YZF R1 – 118 07- Chris Fillmore – KTM/HMC Racing – KTM RC8R – 107 08- Geoff May – Team Hero – EBR 1190RS – 92 09- David Anthony – Motorsport.com Motul Fly Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 85 10- Aaron Yates – Team AMSOIL/Hero – EBR 1190RS – 84 11- Chris Ulrich – M4 Broaster Chicken Racing – Honda CBR 1000RR – 72 12- Chris Clark – Yoshimura Suzuki Factory Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 66 13- Cory West – Team RSRacecraft EBR – EBR 1190RS – 64 14- Taylor Knapp – KTM/HMC Racing – KTM RC8R – 56 15- Reese Wacker – Pilot Travel Centers/Wacker Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 34

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy