AMA: Neil Hodgson fa un bilancio dell’esperienza in America

AMA: Neil Hodgson fa un bilancio dell’esperienza in America

Tornerà nel British Superbike l’anno prossimo

Commenta per primo!

L’avventura di Neil Hodgson in America può ritenersi conclusa. Dopo un’esperienza di diversi anni tra Ducati e Honda ufficiali ed un 2009 difficile con il team satellite Corona Extra Honda, il Campione del Mondo 2003 ha deciso di tornare nel British Superbike, non per mancanza di alternative, bensì per ritrovare il successo.

Negli ultimi tempi ho visto che le cose nei campionati AMA non stavano prendendo una bella piega”, afferma Neil Hodgson a SpeedTV, “così ho deciso di tornare nel BSB, anche perchè son molto determinato a vincere. Mi son divertito molto in America, mi piace vivere in California e anche i risultati non sono stati deludenti, a parte questa stagione dove l’infortunio mi ha messo subito fuori gioco“.

Hodgson puntava a vincere il titolo AMA per poter così completare una carriera senza eguali tra le Superbike, ma non ci è riuscito anche perchè si è confrontato con avversari decisamente veloci.

Non ho rimpianti. Quando corri con Ben Spies e Mat Mladin che sono forse i migliori piloti del mondo tra le Superbike se fai terzo non è proprio male, anzi. Purtorppo ultimamente le cose ultimamente non stavano andando per il meglio e ho deciso di tornare in UK“.

Pur ringraziando chi ha puntato su di lui in questi anni e diversi appassionati, è consapevole che il pubblico in Gran Bretagna è ben diverso.

Purtroppo, e non è una colpa degli appassionati, certe volte il paddock in America era desolante, deserto, c’era veramente poca gente. In UK è l’esatto opposto, il pubblico è spinto a venire e passerò tutto il mio tempo libero a firmar autografi l’anno prossimo!“, ha concluso Hodgson.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy