All Japan Superbike Sugo Gara: prima vittoria per Yukio Kagayama

All Japan Superbike Sugo Gara: prima vittoria per Yukio Kagayama

Nakasuga 2° davanti a Yanagawa

Commenta per primo!

Otto anni trascorsi in Europa da pilota ufficiale Suzuki nel Mondiale e British Superbike prima di tornare in madrepatria. Yukio Kagayama, “bandiera” Suzuki nel motociclismo impegnato quest’anno anche nel Mondiale Endurance con S.E.R.T. (vincitore alla 8 ore di Oschersleben), si è aggiudicato la vittoria nel quarto round dell’All Japan Superbike 2012 a Sugo, la prima da quando è tornato a correre in Giappone e da team manager del proprio “Team Kagayama”. In sella ad una Suzuki GSX-R 1000 Yoshimura gommata Dunlop, Kagayama ha preso il comando delle operazioni nel corso del 16esimo dei 24 giri previsti, involandosi verso un successo che gli consente di ridurre il gap in campionato da Katsuyuki Nakasuga, bi-campione JSB1000 e tester Yamaha MotoGP (nonchè recente poleman alla 8 ore di Suzuka), secondo sul traguardo con la R1 del Yamaha YSP Racing Team, ora con più soltanto 11 punti di vantaggio rispetto a Yukio in classifica. Con Kagayama in trionfo, è stata una giornata da celebrare per un altro veterano dai trascorsi nel World Superbike come Akira Yanagawa, salito sul terzo gradino del podio con la Kawasaki Ninja ZX-10R del Team Green (emanazione diretta del Reparto Corse di Kawasaki Heavy Industries), nella medesima posizione in campionato a 18 punti dalla vetta. Sono addirittura quattro le case costruttrici rappresentate nelle prime quattro posizioni grazie al bi-campione All Japan Superbike e recente vincitore alla 8 ore di Suzuka Kousuke Akiyoshi, quarto con la CBR (2011) del team F.C.C. TSR Honda, in testa nelle prime fasi di gara salvo vedersi ben presto costretto a perder terreno in questa sua prima gara nella JSB1000 dopo la frattura al femore rimediata lo scorso mese di marzo nelle prove di Motegi. Perde quota in campionato invece Takumi Takahashi, presentatosi a Sugo al secondo posto in generale, ora costretto ad inseguire per un problema tecnico alla Fireblade schierata dal team HARC-PRO Honda. L’ex vincitore della 8 ore di Suzuka è stato costretto ad una sosta ai box concludendo soltanto in 17esima posizione e doppiato. Da segnalare infine il quinto posto del pluri-campione All Japan tra ST600 e J-GP2 Tatsuya Yamaguchi con la Honda preparata da Moriwaki Engineering del proprio TOHO Racing, giusto davanti a Yoshiyuki Sugai che porta la Ducati 1098R gommata Bridgestone dell’omonimo Team Sugai Racing Japan in sesta posizione, il medesimo piazzamento in campionato. All Japan Road Race Championship 2012 Sugo, Classifica Gara 01- Yukio Kagayam – Team Kagayama – Suzuki GSX-R 1000 – 24 giri in 35’37.518 02- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha YSP Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 1.798 03- Akira Yanagawa – Team Green – Kawasaki ZX-10R – + 11.068 04- Kousuke Akiyoshi – F.C.C. TSR Honda – Honda CBR 1000RR – + 20.851 05- Tatsuya Yamaguchi – TOHO Racing with Moriwaki – Honda CBR 1000RR – + 22.927 06- Yoshiyuki Sugai – Team Sugai Racing Japan – Ducati 1098R – + 58.229 07- Takuya Fujita – Dog Fight Racing Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 2’05.555 08- Yoshihiro Konno – MotoMap Supply – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’08.930 09- Sadahito Suma – Confia H.M.F. – Suzuki GSX-R 1000 – 2’05.555 10- Ikumi Shimizu – Honda Dream Takasaki B’WISE R.T. – Honda CBR 1000RR – a 1 giro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy