All Japan Superbike: secondo round 2011, si corre nel weekend a Motegi

All Japan Superbike: secondo round 2011, si corre nel weekend a Motegi

Due gare in programma

Commenta per primo!

A quasi due mesi dall’esordio stagionale, l’All Japan Superbike questo fine settimana torna in pista per il secondo round con due gare in programma al Twin Ring di Motegi, le ultime prima di dar spazio alla 8 ore di Suzuka di fine luglio. Grazie a questa “doppia”, la JSB1000 potrà recuperare la gara di Tsukuba annullata (e che non sarà mai più recuperata) per il drammatico sisma che ha colpito il Giappone lo scorso mese di marzo, correndo oltretutto su uno dei tracciati maggiormente devastati dal terremoto, Motegi. La Honda, attraverso la propria società Mobilityland, ha svolto un ottimo lavoro riasfaltando per il 70 % il “Road Circuit” del Twin Ring: i lavori di ristrutturazione, realizzati in tre mesi, hanno convinto i piloti che hanno avuto modo di provare la scorsa settimana, realizzando oltretutto riferimenti cronometrici record, meno di 1″ rispetto ai tempi dello scorso anno. Una buona notizia per tutto il movimento motociclistico del Sol Levante ed in particolare per la Superbike, con Kousuke Akiyoshi che si presenterà da capoclassifica grazie alla vittoria conseguita a Suzuka. Il pilota F.C.C. TSR Honda, campione in carica, è senza dubbio il grande favorito, motivato anche dalla recente esperienza in MotoGP ad Assen dove con la Honda RC212V del team Gresini ha concluso in 13° posizione. “Aki”, che a Motegi ha girato a lungo in questi mesi anche con il prototipo Honda MotoGP 1000cc per la prossima stagione, dovrà difendersi dagli assalti del campione 2008 e 2009 Katsuyuki Nakasuga, regolarmente in sella alla Yamaha YZF R1 del YSP Racing Team with TRC in attesa di tornare dopo due stagioni d’assenza alla 8 ore di Suzuka grazie all’accordo con Yamaha Austria (Monster Yamaha YART). Se Shinichi Itoh non correrà a Motegi (ma, nonostante il ritiro annunciato a fine 2010, sarà alla 8 ore), la Honda oltre che su Akiyoshi potrà contare sul 22enne Takumi Takahashi, giù dal podio a Suzuka con la CBR 1000RR di HARC-PRO con la quale ha vinto lo scorso anno alla 8 ore riuscendo a comandare la classifica di campionato per 5 dei 7 round in calendario. Da rivedere con interesse Yukio Kagayama, che in sella alla Suzuki GSX-R 1000 preparata da Yoshimura del proprio “Team Kagayama” ha concluso 5° al ritorno in Giappone dopo 8 anni di assenza, ben figurando nei test disputati a Motegi settimana scorsa dove è sceso sotto il muro dell’1’50”, meglio anche di Katsuyuki Nakasuga. Sembra un pò in ritardo di preparazione la nuova Kawasaki Ninja ZX-10R ufficiale del Team Green condotta dal leggendario Akira Yanagawa, vice-campione in carica, soltanto ottavo a Suzuka e preceduto dalle Kawasaki private del Trick Star Racing condotte da Tamaki Serizawa e Osamu Deguchi. A Motegi, con due gare in programma nel week-end, sarà proibito perder ulteriore terreno in classifica.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy