All Japan Superbike: questo weekend a Okayama per il settimo round

All Japan Superbike: questo weekend a Okayama per il settimo round

Akiyoshi leader, Takahashi in recupero

Commenta per primo!

Dopo un buon mese di sosta da Autopolis, l’All Japan Superbike torna in pista questo fine settimana sull’Okayama International Circuit, precedentemente riconosciuto come tracciato di “Ti Aida”, voluto dal magnate giapponese Haime Tanaka, già meta della Formula 1 nel biennio 1994-1995. Ristrutturato nel 2004 a seguito della vendita dell’impianta dal Tanaka International Company, Okayama è una delle sedi “istituzionali” dei campionati motociclistici giapponesi, JSB1000 in primis. Come penultimo appuntamento della stagione 2011, inevitabilmente Okayama offrirà delle prospettive importanti per la lotta al titolo con Kousuke Akiyoshi, campione in carica, sulla carta grande favorito in sella alla Fireblade gommata Bridgestone del team F.C.C. TSR Honda. Reduce da una positiva comparsata come wild card in MotoGP a Motegi (12° con LCR Honda), il vincitore della 8 ore di Suzuka e tester HRC farà di tutto per perfezionare la propria bacheca di successi con ben quattro vittorie nelle cinque gare sin qui disputate, leader della classifica con 15 punti di vantaggio sul suo più diretto inseguitore. Secondo in classifica e vincitore dell’ultima prova ad Autopolis è invece il giovane 22enne Takumi Takahashi, talento ben considerato da mamma Honda (tanto da fare nel corso dell’inverno uno “stage” di pilotaggio nel ranch di Kenny Roberts Sr in California), tornato sul gradino più alto del podio con il team HARC-PRO Honda e rientrato in corsa per la vittoria finale. Leader della classifica per la maggior parte della stagione 2010 (la prima da professionista vantando il trionfo alla 8 ore di Suzuka), Takahashi senza dubbio cercherà di vincere ad Okayama per riaprire definitivamente i giochi in vista del gran finale a Suzuka con ben due gare in programma. Staccati da questo discorso invece tutti gli altri protagonisti della serie, partendo dal leggendario Akira Yanagawa ancora a secco di vittorie e podi in questo 2011 nonostante la disponibilità della nuova Kawasaki Ninja ZX-10R schierata ufficialmente dal Team Green, emanazione del reparto corse di Akashi. Yanagawa punta a tornare alla vittoria proponendosi, insieme ad altri protagonisti della categoria, come potenziale “arbitro” della sfida-campionato tra Akiyoshi e Takahashi. Stesso proposito per il campione 2008 e 2009 della serie Katsuyuki Nakasuga, nessuna vittoria all’attivo quest’anno, penalizzato nella corsa al titolo dalla caduta “in casa” Yamaha a Sugo. Nakasuga, grazie a positivi test nelle ultime settimane, conta con la propria R1 gommata Dunlop del YSP Racing Team with TRC di ridurre il gap dalle Honda-Bridgestone di testa prima di concentrarsi esclusivamente sul ruolo di tester Yamaha per la MotoGP 2012. Determinato a ritrovare la vittoria in questa sua stagione di ritorno in madrepatria anche Yukio Kagayama, già poleman quest’anno, non altrettanto fortunato in gara con la propria Suzuki GSX-R 1000 preparata sì da Yoshimura, ma iscritta dal proprio “Team Kagayama”. L’occasione del riscatto per l’ex pilota Suzuki Alstare si presenterà ad Okayama dove le “Gixxer” sono sempre andate bene, l’ideale per poter recuperare dopo lo “svarione” in gara del mese scorso ad Autopolis. In conclusione ad Okayama ci sarà da seguire con interesse due Superbike italiane che stanno sorprendendo tutti gli addetti ai lavori. Yoshiyuki Sugai ha concluso 6° assoluto ad Autopolis con la Ducati 1098R dell’omonimo team sviluppata da tre stagioni a questa parte; non poi tanto distante la Aprilia RSV4 del team Confia H.M.F. (Himawari Motors Factory) condotta da Sadahito Suma, 9° sul traguardo, a conferma che nella Terra del Sol Levante c’è anche spazio per un pò di tricolore…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy