All Japan Superbike: lunga sosta per lasciar spazio alla 8 ore di Suzuka

All Japan Superbike: lunga sosta per lasciar spazio alla 8 ore di Suzuka

Si correrà a settembre

Commenta per primo!

Archiviata con l’affermazione di Katsuyuki Nakasuga (ed una sensazionale doppietta Yamaha con l’equipaggio formato da Kohta Nozane e Takuya Fujita in seconda posizione) l’ormai celebre “Sugo 120 mile”, unica Gara Endurance del calendario, l’All Japan Superbike osserva una lunga pausa estiva per consentire a squadre e piloti di affrontare al pieno delle forze la 8 ore di Suzuka.

Disputati i primi quattro eventi del calendario 2015 tra Suzuka, Autopolis, Motegi e, per l’appunto, Sugo, la JSB1000 tornerà in pista soltanto dal 12 al 13 settembre prossimi ad Autopolis, terz’ultimo evento stagionale che sancirà l’effettivo giro di boa del campionato. Lasciando ampio (e doveroso) spazio alla 8 ore di Suzuka, ad Autopolis molti protagonisti della serie saranno quasi alla loro “ultima chiamata” per riaprire i giochi campionato.

Grazie ad un sensazionale rendimento comprensivo di 3 vittorie (Autopolis, Motegi, Sugo) ed un secondo posto (a Suzuka) nelle prime quattro gare, il prossimo mese di settembre il tri-Campione in carica Katsuyuki Nakasuga si presenterà con ben 97 punti all’attivo, già ben 30 lunghezze di vantaggio sul suo più diretto inseguitore Takumi Takahashi, secondo su HARC-PRO Honda. Un vantaggio incredibile che potrebbe permettere all’alfiere del Yamaha Factory Racing Team di centrare un traguardo senza precedenti nella storia dell’All Japan Superbike: il quarto titolo consecutivo.

Tra Autopolis e, successivamente, Okayama e le due gare del “MFJ Grand Prix” di Suzuka, con i 100 punti in palio gli avversari dovranno pertanto dare il massimo nel tentativo di riaprire una stagione già indirizzata verso l’ennesimo trionfo di Nakasuga.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy